Termosifoni, se fai così vedrai che bolletta salata: noi ti abbiamo avvertito!

Con l’arrivo del freddo il pensiero di molti va a come poter risparmiare sulle bollette per riscaldare la casa. E l’argomento ricade sempre sull’utilizzo migliore dei termosifoni.

Ci sono, infatti, delle azioni che gli esperti sconsigliano di fare, altrimenti il prezzo da pagare nella bolletta sarà veramente molto salato. Scopriamole insieme.

Termosifone
Fonte_usa.hudsonreed

La domanda più frequente riguarda proprio quando è maggiormente conveniente tenere accesi i termosifoni. E la risposta varia a seconda dei casi e della tipologia di apparecchio che avete in casa.

Quando accendere i termosifoni

Con l’arrivo del freddo e l’aumento dei costi di energia milioni di italiani si domandano: conviene tenere sempre accessi i termosifoni oppure no? Cerchiamo di capire i vantaggi nel tenerli in funzione tutto il giorno oppure di accenderli solo in determinate ore. 

caro energia
Foto da Canva

L’impennata dei prezzi delle bollette e dei costi d’energia si fanno sentire e per questo milioni di italiani si preparano ad affrontare l’inverno con uno scenario non proprio tranquillo. Tornare dal lavoro e trovare la casa calda ed accogliente è importante per tutti, ma con il caro energia in tanti dovranno cambiare le proprie abitudini. Per questo motivo ci si chiede se conviene tenere i termosifoni accesi sempre oppure farli funzionare solo in determinate fasce orarie?

La scelta di tenere il termosifone accesso solo in determinati momenti della giornata, però, non è sempre conveniente, perché bisogna valutare i diversi casi. Se l’impianto di riscaldamento, infatti, rimane spento per diverse ore quando dovrà raggiungere la temperatura richiesta consumerà di più.

Ancor peggio se fuori fa tanto freddo, i riscaldamenti impiegheranno molto più tempo ed energia per riscaldare la casa rispetto a quanto avrebbero consumato se fossero rimasti accessi sempre ad una temperatura inferiore. Da non sottovalutare anche le componenti della caldaia, che sono sollecitate dal continuo sbalzo fra pause e attivazione alla massima potenza.

Radiatori elettrici

Per quanto riguarda, invece, questa tipologia di riscaldamento il consiglio è unico: evitate gli sbalzi di temperatura, soprattutto per preservare la caldaia. Questo non significa tenere accesi i termosifoni elettrici tutto il giorno, significa solo attuare dei piccoli accorgimenti utili ad evitare uno spreco energetico, ambientale e di soldi.

Generalmente è consigliato tenere una temperatura fissa sul termostato tra i 16 e i 18 gradi durante il giorno e di circa 21° la sera. Tenere troppo caldo in casa non è mai consigliabile, e non solo dal punto di vista dei costi. Il calore, infatti, secca la pelle e può provocare problemi alle vie respiratorie e difficoltà nell’addormentarsi.

Previous articleAmazon, compralo subito perché sta terminando: non potrai più farne a meno!
Next articleQuando La signora in giallo incontrò la Regina: storia di un’amicizia tenuta ‘segreta’