Taglieri in plastica a prova di germi: segui questi 2 step e tornano come nuovi

Che fatica rendere splendenti i taglieri, in particolar modo quelli di plastica. Ora, però, sembra esserci un metodo infallibile per farli tornare come nuovi e eliminare i germi. Scopriamo quale.

Bastano un paio di passaggi e i vostri taglieri torneranno a risplendere come appena comprati. Non ci credete? Seguite i nostri consigli e non ve ne pentirete.

Tagliere
Fonte_pixabay

Per avere dei taglieri come nuovi bastano pochi step che vi permetteranno anche di igienizzarli, eliminando i germi più ostinati. Di seguito capirete come fare.

Ecco come avere dei taglieri super splendenti

Diffusi in tutte le cucine, i taglieri di plastica hanno quasi rimpiazzato quelli realizzati in legno. Il materiale di cui sono fatti è sicuramente più facile da lavare, anche in lavastoviglie, nonostante rappresenti sempre un ricettacolo di batteri e germi.

Pulizia del tagliere
Fonte_pinterest

Tagliando verdure, pane, carne, la lama del coltello crea delle spaccature dove si creano quelle tipiche macchie di sporco. Per questo motivo è bene igienizzarli a fondo per eliminare gli eventuali residui di cibo. Ci sono almeno due metodi per fare questa operazione, che vi consentiranno di risparmiare soldi e di pulire in modo naturale

Il primo è un trattamento delicato, una tecnica usata anche dai macellai, che consiste nel pulire i taglieri con una spugna, del sale grosso e del limone. Questo per garantire un’azione antibatterica e smacchiante. Avrete bisogno di mezzo limone con il quale iniziare strofinare la superficie del tagliere. Successivamente, con l’aiuto di una spugnetta, passate il sale grosso e sfregate a fondo, con l’aggiunta di acqua calda, per eliminare lo sporco. Non appena tutta la sporcizia sarà andata via, si potrà sciacquare abbondantemente.

Per i casi più disperati, invece, si può utilizzare un trattamento più strong. Se il tagliere è visibilmente ingiallito o annerito e si percepisce un odore sgradevole, si deve sterilizzare e disinfettare prima possibile. Gli ingredienti che serviranno sono:

  1. 2 cucchiai di bicarbonato.
  2. 2 cucchiai di aceto.
  3. Mezzo limone.

Spargete il bicarbonato sulla superficie e poi strofinate il limone accuratamente dove ci sono le macchie più evidenti. Successivamente versare l’aceto bianco ed ancora pochissimo bicarbonato, si noterà una reazione chimica che causerà delle bollicine. Alla fine con una spugna date un’ultima passata per far tornare il tagliere bianco e splendente. Sciacquate con abbondante acqua. 

Questi due metodi sono stati ritenuti i migliori per la pulizia del vostro tagliere: sono facili da preparare, economici e vi danno la possibilità di igienizzare e pulire a fondo l’oggetto in questione: eviterete di buttarlo via! Fate una prova e sarete di sicuro soddisfatti.

 

 

 

 

Previous articleCaffè, oltre a svegliarti fa qualcosa di assurdo: ecco perché spalmarlo sul viso ogni mattina
Next articleUltimo giorno per approfittare della Samsung Week: altro che Apple, qui si batte la concorrenza