L’Eden esiste davvero… ma non si trova sulla Terra | Ecco una teoria sconvolgente

Dove ha avuto origine la vita umana? Per la Bibbia, nell’Eden, ovvero nel Giardino del paradiso terrestre. E dove si trovava questo luogo? In tanti studiosi hanno tentato di localizzare il mitico giardino. Per alcuni esegeti il luogo da cui Adamo ed Eva sono stati cacciati si troverebbe in Mesopotamia, nella pianura attraversata dal fiume Shatt al-‘Arab. Altri guardano al Baltico al sito di Göbekli Tepe, in Turchia. E c’è poi chi si spinge molto oltre, guardando al cielo…

Il cielo di cui parliamo, tuttavia, non ha alcuna caratteristica mistica. Intendiamo proprio il cosmo: l’Universo. Alcuni teorici di archeologia alternativa o pseudoscientifici pensano che l’essere umano potrebbe essere nato su un altro pianeta del sistema solare: su Marte!

Eden - www.curiosauro.it
Dove si trova il vero paradiso terrestre? Ecco una strana teoria… (wikipedia) – www.curiosauro.it

L’Eden alternativo: ecco la vera ubicazione del giardino terrestre, pardon, marziano

Tale teoria arriva dalla mente di Brinsley Le Poer Trench, ottavo conte di Clancarty. Un appassionato ufologo spirato nel 1995. Il suo ragionamento suona molto strano, lo so. Ma proviamo a seguirlo e a capire perché abbia trovato dei sostenitori. La teoria dell’Eden marziano si ricollega a molti altri filoni pseudoarcheologici e concetti cari all’ufologia e alla narrazione degli antichi astronauti. Per capirci qualcosa dobbiamo partire dalla tesi che l’Homo sapiens potrebbe essersi sviluppato non sulla Terra ma altrove. E non come frutto dell’evoluzione ma come effetto ingegneristico di una sperimentazione aliena.

Di solito gli amanti della pseudoarcheologia che seguono simili congetture danno moltissimo credito alle sacre scritture, che credono più vicine alla realtà rispetto ai libri di scienza. In questo senso leggono con particolare interesse il capitolo della Genesi in cui Adamo ed Eva vengono cacciati in malo modo dal Giardino dell’Eden.

Questa espulsione, secondo i sostenitori della strana teoria di cui vi stiamo parlando, non avrebbe portato i due primi esseri umani solo fuori dalle grazie di Dio ma anche fuori dal loro pianeta originario. Insomma, Adamo ed Eva erano stati creati dagli alieni su Marte (sull’Eden marziano). Ma poi sono stati mandati a vivere per punizione sulla Terra.

Marte come luogo abitabile

Eden - www.curiosauro.it
Un tipico scorcio marziano? No: una raffigurazione dell’Eden biblico (wikipedia) – www.curiosauro.it

Inutile far notare a questi teorici che Marte è un luogo parecchio inospitale e forse quanto di più distante da un paradiso terrestre possa esistere nell’Universo. Costoro vi risponderebbero (questa volta chiamando in causa la scienza che tanto disprezzano) che il pianeta rosso è stato un tempo attraversato da oceani e fiumi, come ipotizzato da vari astrofisici.

Quindi Marte potrebbe essere stato il vero luogo in cui gli esseri umani hanno avuto origine? Sì, dicono certi complottisti. Ma il creatore dell’uomo non fu Dio onnipotente. E la nostra specie non deriva nemmeno dalle scimmie. Siamo esseri creati dall’intelligenza aliena, grazie a pratiche di manipolazione genetica. Sorgemmo nell’Eden marziano e poi fummo cacciati via. Brinsley Le Poer Trench affronta questa narrazione nel suo bestseller The Sky People, dove afferma che Adamo ed Eva dovettero abbandonare il paradiso marziano, costretti dagli alieni o da un cataclisma. Secondo il lord, la calotta polare nord del pianeta rosso si sciolse all’improvviso, e gli extraterrestri, impietositi, trasferirono tutti gli uomini sulla Terra!

Previous articleIl Covid-19 è stato previsto nell’Apocalisse: ed è solo l’inizio di una orribile serie di eventi
Next articleEstate, tempo di frutta… e di pesticidi, stai alla larga da loro: ecco l’elenco