La statua che ha diversi significati dalle posture e forme che assume

Non tutti saranno a conoscenza degli aspetti di questa religione, ma chi non ha mai visto una raffigurazione del Buddha? Avevi fatto caso alla diversa postura che assume?

Non si tratta di diverse raffigurazioni fatte per puro caso, anzi. Ogni statua acquisisce un significato particolare, in base alla postura che Buddha assume. Le varie culture (indiana, giapponese, tibetana e thailandese) danno significati disparati alla posizione assunta dalle statue.

Curiosità| La postura di Buddha ha diversi significati- curiosauro.it

Si tratta degli “asana”…

Buddha, quindi, viene rappresentato in diverse posizioni. Gli asana – molto conosciuti da chi pratica yoga – sono i diversi modi di stare seduti che assume Buddha. Ogni posizione ha un diverso significato che rimanda al periodo della vita terrena vissuta dallo stesso Buddha. Con precisione si tratta di Buddha rappresentato: seduto, in piedi, sdraiato e mentre cammina. Continua a leggere per scoprire i diversi significati…

Ad ogni postura un significato diverso

Curiosità| La postura di Buddha ha diversi significati- curiosauro.it- 140622
Curiosità| La postura di Buddha ha diversi significati- curiosauro.it

Ogni posizione assume un significato e un nome diverso. Ad esempio la raffigurazione di Buddha in piedi viene definita dal termine Vitarkamudraquesto rappresenta l’insegnamento. Buddha seduto, invece, va sotto il nome di BhumisparsaPer quest’ultima asana ci sono diverse versioni: Buddha che medita, ad esempio, verso il raggiungimento della rivelazione. Bhumisparshamudra è proprio il Buddha dell’illuminazione con le dita verso la terra e la mano destra appoggiata sul ginocchio.

Abhayamudra è il Buddha con la mano destra alzata, le dita verso l’alto e il palmo verso l’esterno, col braccio sinistro appoggiato al corpo. Dhyanamudra le mani sono appoggiate sul grembo. Ovviamente queste sono solo alcuni “mudra” . Il Buddha sdraiato è dormiente perché rappresenta l’ultima fase della vita sulla terra, un Buddha che è già proiettato al Nirvana.

Insomma ogni posizione che assume Buddha nelle diverse statue e raffigurazioni non è frutto di fantasia o estro dell’artista, quanto di una vera e propria intenzione di rappresentarlo in una posa in particolare.

Impostazioni privacy