Non buttare i fondi di caffè | Tutti gli usi alternativi che ne puoi fare

Quanti fondi di caffè buttiamo ogni giorno? Riciclando tutta questa materia di scarto potremmo avere a disposizione concimi, sostanze adatte alla trasformazione per il settore energetico, sedimenti agricoli e tanto altro. Ma il riciclo può essere anche casalingo… Oggi vi sveleremo alcune cose interessanti che potete fare con questi sottoprodotti.

È stato calcolato che quasi l’ottanta percento degli italiani adulti beve caffè. Ogni giorno prepariamo moke, consumiamo espressi al bar o inseriamo cialde nelle macchine. Ma nessuno bada al sottoprodotto di questa bevanda…

Fondi caffè www.curiosauro.it
Come puoi riciclare i fondi del caffè… (Pixabay) – www.curiosauro.it

Un tesoro che buttiamo: i fondi di caffè

La maggior parte delle persone butta senza tante cerimonie i fondi di caffè nella spazzatura. Be’, è un errore… E sapete perché? Perché potete fare un mucchio di cose importanti con questi scarti!

Il caffè è ricchissimo di preziose sostanze nutritive, e lo sono anche i suoi fondi. Tempo fa i ricercatori dell’Università spagnola di Granada li hanno voluti analizzare e hanno scoperto che sono pieni di fibre e fenoli, e che rivelano effetti antiossidanti cinquecento volte maggiori di quelli espressi dalla vitamina C. In più questi scarti possono essere sfruttati per le loro qualità materiali molto interessanti: sono granulosi e grossolani, e funzionano anche da coloranti naturali.

Ci sono dunque tantissimi modi con cui sfruttare i fondi di caffè.  Concentriamoci però sui più interessanti e pratici.

Giardinaggio e compostaggio

Il fondo di caffè è un materiale preziosissimo nel giardinaggio. Funziona come concime per molte piante da balcone. Ed è anche un repellente per parassiti. Parecchi insetti trovano il caffè insopportabile. Quindi basta cospargere abbondantemente i fondi attorno alle piante per allontanare formiche, bruchi, millepiedi e lumache.

Pare che i fondi diano anche fastidio alle zanzare… ma ce ne vuole una bella quantità. Quindi potreste riempire i vasetti vuoti con questi fondi e lasciarli fuori dal balcone. In tanti sono soliti mescolare i terreni ricchi di azoto con il caffè per ricavare del compost. I fondi possono essere usati anche come fertilizzanti per piante come azalee e ortensie.

Cellulite e scrub

Caffè www.curiosauro.it
Caffè: anche gli scarti fanno bene (Pixabay) – www.curiosauro.it

Parliamo poi di cellulite. Un inestetismo della pelle che interessa tantissime donne. Sapevate che potete trattarla con un metodo economico e super naturale? Cioè con uno scrub ai fondi di moka.

Basterà mischiarli con acqua oppure olio di cocco. E poi strofinare il composto sulla pelle. La caffeina disidrata le cellule. E i fondi sono anche granulosi e funzionano benissimo come scrub. Possono cioè esfoliare la pelle, rimuovere lo sporco e le cellule morte. La caffeina aiuta a proteggere la pelle dai danni del sole, e la ricostituisce grazie alle sue proprietà antiossidanti.

Previous articleEcco cosa ci succederà quando l’ultimo albero dell’Amazzonia sarà abbattuto
Next articleContento di aver trovato un anello prezioso, ma non immaginava cosa gli stava per capitare