Sogni: tutti li facciamo, ogni notte, ma c’è chi non se li ricorda. E se fossero delle premonizioni?

Sono esperienze che facciamo tutti, ce lo assicurano gli esperti. Ma se fossero premonizioni che ci indicano il futuro? Per scoprirlo basterebbe ricordare quello che si è visto. 

Le esperienze oniriche, per alcuni, sono dei ponti tra questa dimensione e le altre. Oppure sono dei collegamenti tra la nostra parte inconscia e conscia. A volte ci permettono di prevedere il futuro

Le premonizioni nei sogni – (elle) – curiosauro.it

Le premonizioni oniriche

C’è chi assicura siano reali, mentre c’è chi parla di mere coincidenze statistiche. Eppure la storia racconta di tante persone che hanno previsto il futuro attraverso i sogni, un futuro sia personale che collettivo. I sogni premonitori, secondo l’idea comune, sarebbero in grado di fornire informazioni su fatti futuri, grazie ad un sesto senso che permetterebbe alla mente di acquisirle attraverso l’attività onirica

I sogni sono delle esperienze mentali che formano immagini nella nostra mente, a volte sono dei veri e propri viaggi nel nostro inconscio dove si suppone venga immagazzinata qualche informazione che a livello cosciente non siamo in grado di percepire. Secondo gli esperti, ognuno di noi sarebbe in grado di predire il futuro attraverso l’attività onirica anche se, purtroppo, in pochi riescono a ricordare i messaggi dei sogni.

Sognare è importante

Le persone non riescono a ricordare i sogni perché sono troppo prese dai loro drammi personali e non elaborano correttamente le informazioni oniriche, spesso dimenticandole proprio! Esistono principalmente due correnti di pensiero per spiegare il fenomeno: la prima è quella legata alla parapsicologia e l’altra alla scienza. Gli parapsicologi pensano che sognare significhi raggiungere il piano astrale (quello che ci darebbe le informazioni sul futuro), il problema è che molti di noi non riescono ad interpretare i simboli onirici.

La scienza, invece, rifiuta tout court le idee della parapsicologia, cercando di trovare una spiegazione logica alla questione. Ci sono almeno due teorie che vengono messe in campo dagli scienziati.

  1. I sogni derivano dalle esperienze che viviamo quotidianamente e che la nostra memoria immagazzina. Durante il sonno questi pezzi di ricordi si uniscono come in puzzle, generando delle immagini oniriche. Grazie a tutti questi frammenti di informazione, elaboriamo un evento nella nostra mente che in determinati casi risulta verificarsi realmente. Insomma quando sogniamo diventiamo più sensibili a quello che succede intorno a noi, e riusciamo ad elaborare un’ipotesi di qualcosa che potrebbe accadere.
  2. I sogni premonitori sono una semplice questione statistica. Se uno sogna ogni notte per tutta la vita, infatti, la probabilità che accada qualche evento sognato è molto alta. In questo caso, quindi, un eventuale segno premonitore non sarebbe nient’altro che una coincidenza data dalla legge dei grandi numeri.
Sogni premonitori – (mondidiaria) – curiosauro.it
Previous articleLe riconosci dall’atteggiamento e quando le scopri meglio starci lontano
Next articleSe ti trucchi bene puoi ringiovanire anche di 20 anni, parola di esperto – VIDEO