Utili consigli contro il caldo estivo per il tuo amato gatto

I gatti, anche se per loro natura non sono soliti manifestare troppo chiassosamente questo tipo di disagio, soffrono il caldo. L’estate è quindi una stagione critica per i nostri amici coi baffi. E come sappiamo i felini non vanno d’accordo con l’acqua, quindi non possiamo invitarli a fare una doccia fredda o un bagno a mare. Ecco il problema. Dunque come proteggere il nostro amato gatto dal calore estremo e dai raggi infuocati del sole?

Con il caldo, i gatti possono soffrire di abbassamenti di pressione, disidratazione e di eventuali problemi collegati all’esposizione al sole, come l’insolazione oppure i famigerati colpi di calore. Ecco alcuni consigli per intervenire, senza però mettere in crisi i nostri preziosi compagni pelosi.

caldo gatto www.curiosauro.it
I gatti soffrono il caldo? La risposta è sì… (Pixabay) – www.curiosauro.it

Come proteggere il tuo amato gatto dal caldo estivo?

Dato che i gatti non sopportano l’acqua, potremmo provare a rinfrescarli passando un guanto leggermente bagnato sul loro pelo. L’avverbio leggermente va sottolineato, pure due o tre volte. Se il vostro amato gatto si ribella a una tale pratica, potreste provare con delle spazzolate più frequenti. Il solo pettinarlo lo aiuterebbe a rinfrescarsi. Ci sono tanti gattini che non disdegnano l’acqua vaporizzata. E questo potrebbe essere un ottimo espediente per evitare la disidratazione e le insolazioni.

Il consiglio più importante, tuttavia, è un altro. La cosa fondamentale da fare e offrire al gatto molta acqua fresca. Ciò significa che dobbiamo cambiarla regolarmente, in modo che sia sempre bevibile. Berreste mai d’estate un bicchierone di acqua a trenta gradi? Ecco, se lasciate una ciotola al sole per un giorno intero, il vostro amato gatto dovrebbe accontentarsi di un liquido del genere…

Felini e calore

gatto caldo www.curiosauro.it
Ci vuole un po’ d’acqua fresca! (Pixabay) – www.curiosauro.it

I felini in genere preferiscono il caldo al freddo. E i gatti non fanno eccezione. Talvolta il loro istinto li porta ad abbandonarsi al sole anche quando il calore è davvero estremo. Ecco come mai non sono infrequenti i fenomeni di colpi di calore.

Se vedete il vostro gatto respirare a lungo a bocca aperta, significa che sta cercando di facilitare la traspirazione tramite la lingua. Ma con le temperature estive, spesso, questo espediente di autoregolazione termica non funziona. Ecco che allora dovreste intervenire al più presto, facendolo bere e bagnandogli leggermente il muso e il capo.

Ricordate poi che i gatti con il pelo lungo sono i più inclini a soffrire il caldo estivo. Persiani, norvegesi e maine coon sono spesso soggetti a colpi di calore. Hanno bisogno di aria fresca (soprattutto quando li tenete in macchina) e acqua sempre a portata.

Previous articleBallare e ascoltare musica fa stare bene: ecco tutti i benefici che ne derivano
Next articleLa velocità con cui sorridi dice tanto di te: la scienza ci aiuta a capire come siamo dentro