Come annaffi il tuo giardino? Ecco alcuni consigli per farlo nel modo corretto

Mantenere in perfetto ordine un giardino è molto difficile, figuriamoci far crescere piante e fiori. Ma ci sarebbero alcuni consigli utili da seguire per annaffiare il proprio spazio verde...

Gli spazi verdi non sono giochi da ragazzi. Per poter mantenere il proprio giardino c’è bisogno di pratica, attenzione, dedizione, ma soprattutto tecnica. Non c’è da improvvisare, se non si vuole mettere a repentaglio la vita di piante e fiori, ma utili consigli possono davvero cambiare la vita. Forse ci sono delle azioni che stai commettendo pensando di fare bene e invece si tratta di cose assolutamente sbagliate. Scopriamolo insieme…

Come annaffi il tuo giardino? Ecco alcuni consigli per farlo nel modo corretto-curiosauro.it- 010622
Come annaffi il tuo giardino? Ecco alcuni consigli per farlo nel modo corretto-curiosauro.it- 010622

Annaffiare sì o no?

Ovvio che le piante e i fiori, così come ortaggi e arbusti vadano annaffiati. Ma ogni essere vivente ha delle necessità diverse, di sicuro piante che sono abituate a climi aridi e con poca umidità non hanno bisogno di quintali di acqua e soprattutto ogni giorno. Proprio annaffiare troppo può essere un errore da non commettere. Infatti è meglio annaffiare non tutti i giorni, ma in modo preciso, così da permettere lo sviluppo di radici profonde in grado di poter prendere dal terreno acqua e tutti i nutrienti. Un altro errore è quello di evitare di annaffiare dopo la pioggia, spesso però l’acqua piovana è insufficiente. Quindi bisogna fare molta attenzione.

Altri consigli utili

Come annaffi il tuo giardino? Ecco alcuni consigli per farlo nel modo corretto-curiosauro.it- 010622
Come annaffi il tuo giardino? Ecco alcuni consigli per farlo nel modo corretto-curiosauro.it

Non bisogna falciare troppo spesso il terreno, questo perché può indurre le erbe infestanti a propagarsi con maggiore velocità e soprattutto l’acqua non viene ben trattenuta dal terreno. Per quanto riguarda l’annaffiatura ci sono altri aspetti da tener conto come l’uso di fertilizzante e compost. Ebbene sì, le piante hanno bisogno anche di altro, non solo di acqua. A proposito di acqua, sarebbe davvero intelligente raccogliere l’acqua piovana per usarla poi per irrigare. Questa è proprio la tipologia di acqua che fa bene alle piante e poi il costo è zero. Ovviamente non bisogna annaffiare troppo poco e con una pressione molto forte. Infatti getti di acqua aggressivi possono danneggiare le radici.

Previous articleSlot machine, sai perché ti attragono? C’è il trucco
Next articleExtraterrestri autostoppisti: a spasso su esopianeti per viaggiare nello Spazio