Gli hanno estratto 526 denti: aveva dolori lancinanti

Un bambino indiano di sette anni soffriva di continui dolori alla bocca, soprattutto a livello della mandibola. I medici che lo hanno vistitato hanno dovuto estrargli 526 denti! Ecco perché lamentava dolori cosi lancinanti.

La storia incredibile di questo bimbo ha sconvolto medici e opinione pubblica. In un’estesa lesione nella bocca il piccolo aveva accumulato centinaia di denti. Si tratta di una condizione rara conosciuta come iperdontia.

Denti www.curiosauro.it
Qualche dentino in più… una storia davvero incredibile (wikipedia) – www.curiosauro.it

Gli hanno estratto 526 denti dalla bocca…

Il piccolo di sette anni colpito da insopportabili dolori si chiama Ravindran. Ricoverato in un ospedale privato è stato operato d’urgenza dopo che i dottori avevano notato un gonfiore anomalo.

I genitori del bimbo (Parbhu e Rajakumari) temevano che Ravindran soffrisse di un tumore. Ma i medici del Saveetha Dental College di Chennai, nel Sud dell’India, non hanno perso tempo con esami e istologie. Sono subito passati all’azione. L’unica indagine preventiva è stata una TAC che ha evidenziato una grande lesione nella bocca del bambino. E cosa si nascondeva in quella lesione?

I medici hanno trovato 526 denti. E poi una sacca purulenta di un paio di centimetri di diametro. L’operazione è stata lunga e complicata…

Un’operazione da record

Denti www.curiosauro.it
Un’illustrazione della dentatura umana (wikipedia) – www.curiosauro.it

Per cinque lunghe ore il bambino è rimasto sul tavolo operatorio. E i medici hanno dovuto rimuovere uno a uno tutti e 526 i denti. Si trattava di dentini minuscoli. Tutti concentrati nello stesso punto. Non è la prima volta che la chirurgia ha dovuto affrontare una simile disfunzione. Già in passato si sono registrati casi estremi di iperdontia.

Secondo i medici, questo però è il primo caso mai documentato al mondo in cui è stato scoperto che in una bocca ci fossero tanti denti piccoli (da latte). Il bambino, in pratica, non si era mai accorto di nulla: il gonfiore era apparso solo negli ultimi giorni, così come il dolore.

Il professor Senthilnathan, del dipartimento di chirurgia orale e maxillofacciale dell’ospedale, ha dichiarato che i genitori avevano notato un piccolo gonfiore quando il ragazzo aveva tre anni. Ma poi il gonfiore era scomparso. Poche settimane prima dell’intervento il gonfiore si è ripresentato. Ecco perché il ragazzino è stato portato in ospedale. I dentini erano di dimensioni diverse. Le misure variavano tra 0,1 millimetri e 15 millimetri. Si trattava di denti non del tutto formati. Ed erano contenuti all’interno di una borsa.

Il dente più piccolo aveva una corona, una radice e un rivestimento di smalto, proprio come un dente sviluppato. La sacca, nel suo complesso, pesava oltre duecento grammi. E qual è il nome di questa rara lesione? La conosciamo come “odontome composto“.

 

Previous articleAnche noi autoproduciamo droghe: le coltiviamo dentro noi stessi
Next articleDormi nudo? Ecco perché non dovresti farlo