L’illusione della mano di gomma | Guarda come reagisce la mente umana a questo esperimento [VIDEO]

Il nostro cervello si rapporta al mondo esterno e fisico attraverso i dati offerti dai cinque sensi. Tuttavia, succede che la percezione della realtà possa essere falsata da distorsioni prospettiche, elementi rappresentativi ambigui e stimoli sensoriali ingannevoli. Un video sconvolgente dimostra quanto la nostra mente possa essere facilmente ingannata da elementi illusori… Il video che vi proponiamo ci rivela le reazioni di un soggetto sottoposto alla classica illusione della mano di gomma.

Si tratta di illudere la mente di possedere una parte del corpo diversa o nuova. Qualcosa di palesemente estraneo rispetto al proprio organismo, ma che un senso fra i cinque può riconoscere come familiare…

Mano di gomma www.curiosauro.it
Esperimento della mano di gomma: un fotogramma dal video. Notate come l’arto di silicone sia palesemente più grande di quello vero. L’arto reale è stato però “celato” attraverso un ostacolo visivo, e quello in silicone è stato invece camuffato per sembrare appartenente al corpo del soggetto (Twitter) – www.curiosauro.it

L’illusione della mano di gomma

L’esperimento, illustrato per la prima volta in modo sistematico nel 2008 dal professor Botvinick e dal neurologo Cohen, mirava a dimostrare che la mano di gomma “sente” ciò che gli occhi vedono… Nel 2011 i ricercatori tedeschi Marieke Rohde, Massimiliano Di Luca e Marc O. Ernst hanno ripetuto il famoso esperimento e hanno dimostrato come vista, tatto e propriocezione possano combinarsi per convincere un soggetto che una mano di gomma sia parte integrante del suo corpo. La propriocezione è il senso della posizione del proprio corpo.

Il video che vi proponiamo più in basso rivela in che modo il soggetto riesca a sviluppare un sentimento di appartenenza per un arto chiaramente fasullo (una mano di gomma), grazie a una veloce preparazione e a un’illusione di natura propriocettiva. Nell’illusione dell’arto estraneo fatto di silicone, il soggetto sviluppa una sensazione di possesso e appartenenza di una parte fasulla in modo abbastanza semplice e immediato. Tutto ciò che serve è nascondere la mano vera alla vista, e camuffare l’arto finto in modo che gli occhi del soggetto lo percepiscano come simmetrico rispetto a quello reale. Accarezzando sia la mano vera che quella di gomma in modo sincrono, nel soggetto si evoca l’illusione di un effetto tattile. A questo punto il cervello va in crisi… E subisce una deriva propriocettiva.

Che cos’è una deriva propriocettiva?

Esperimento www.curiosauro.it
Dopo essere stato colpito sulla mano finta con un martello, il soggetto prova dolore e alza entrambe le mani… (Twitter) – www.curiosauro.it

L’illusione crea un adattamento attraverso il quale il cervello sviluppa un senso propiocettivo con cui riconosce l’arto di silicone come appartenente al proprio corpo. Se dunque sfioriamo questa mano di gomma, anche smettendo di sfiorare l’arto vero in contemporanea, il soggetto testato si sentirà stimolato. Se colpiamo con un martello la mano di gomma, il soggetto proverà dolore!

L’illusione della mano di gomma (in gergo chiamata RHI) è davvero un esempio stupefacente del potere dell’illusione. Guardate attentamente il video che vi proponiamo qui sotto, e notate quanto sia facile convincere il soggetto che la mano di gomma è la sua vera mano…

Previous articleQuello che succede davvero al tuo corpo quando bevi la Coca Cola…
Next articleGuida all’acquisto, un test segnala le migliori scarpe da jogging sul mercato