La usiamo tutti i giorni ma non immagini come è stata inventata

Com’è nato il meccanismo che sfruttiamo tutti i giorni per allargare e chiudere il cavallo dei pantaloni? Questo dispositivo all’apparenza banale ha alle spalle una lunga storia ingegneristica e industriale…

Mica è facile tenere insieme due bordi di tessuto… La zip che conosciamo oggi è una cerniera lampo inventata da Whitcomb L. Judson, un ingegnere ferroviario di Chicago, che nel 1893 diede forma alla prima vera chiusura lampo. Ma Judson non aveva mai pensato che potesse funzionare sui pantaloni!

Un dispositivo che usiamo tutti i giorni, inventato da Whitcomb Judson (wikipedia) – curiosauro.it

La usiamo tutti i giorni, ma l’importante è che si chiuda

La prima chiusura lampo del mondo comparve intorno al 1850, quando un certo Elias Howe brevettò una chiusura automatica e continua per gli indumenti. Si trattava di una sorta di cordoncino stretto e reversibile…

Solo nel 1893, Whitcomb Judson riprese l’idea di Howe e la perfezionò. L’ispirazione primaria per Judson arrivò dai binari, che lo spinsero a creare una cerniera costituita da un cursore montato su due file di denti in metallo, progettati per incastrarsi e quindi unire il materiale a cui sono fissate le file. Tutti i giorni usiamo ancora quei denti immaginati da Judson!

Whitcomb era un ingegnere che aveva già creato una ferrovia stradale pneumatica. La sua zip si chiamava Clasp Locker. Era un dispositivo che serviva da chiusura per scarpe a strappo e per borse. Il colonnello Lewis Walker investì nell’idea di Judson e così nacque la Universal Fastener Company, una fabbrica di modeste dimensioni per produrre il nuovo dispositivo.

La zip di Judson debuttò in pubblico alla Fiera mondiale di Chicago del 1898, ma ebbe scarsissimo successo. Assomigliava alla cerniera lampo che troviamo ancora oggi nei nostri pantaloni? Sì… ma il dispositivo non fu mai utilizzato per i pantaloni. La fabbrica di Judson si trasferì poi a Hoboken, nel New Jersey, e si specializzò in lacci per scarpe.

La stessa azienda si trasferì poi in Pennsylvania e cambiò nome in Talon. Il nuovo proprietario, Sundback, aumentò il numero di elementi di fissaggio da quattro (uno ogni sei millimetri) a dieci (uno ogni due), e migliorò le due file di denti frontali che si univano in un unico pezzo. Quindi nel 1917 presentò il nuovo prodotto sul mercato.

Il genio di Judson (e l’aiuto di Sundback e Burri)

La zip: come nasce? (wikipedia) – curiosauro.it

Gideon Sundback creò anche un macchinario di produzione chiamato “SL”. Con questo macchinario l’azienda fabbricava un centinaio di metri di cerniere al giorno. Il nuovo cursore, da azionare manualmente, ora conteneva un canale a forma di Y che, spostandosi lungo le file di denti, le ingranava o le separava senza incepparsi troppo.

Nel 1920 lo svizzero Mathieu Burri migliorò il design della zip con un sistema di lock-in ma non riuscì mai a vendere il brevetto. Poi fu la volta di Martin Othmar Winterhalter, un tedesco, che per primo cominciò ad applicare la cerniera sui pantaloni.

Previous articleIncredibile | Passato, presente e futuro accadono contemporaneamente
Next articleOlotrasporto | La NASA apre ai viaggi virtuali nello Spazio