Terme | Le più belle da visitare su tutto il territorio italiano

L’Italia è un Paese di terme. E quasi ogni regione vanta fonti naturali rigenerative o curative, impianti attrezzati e siti rinomati con tradizione millenaria. Il concetto (in realtà spurio) di spa nasce proprio nella nostra nazione in epoca romana…

Pare che fin dalla preistoria l’uomo abbia fatto uso delle acque termali per curarsi. E ancora oggi le stazioni termali garantiscono benessere, relax e cura del corpo a moltissimi utenti. In Italia abbiamo numerose strutture dedicate a questo tipo di attività e poi centinaia di fonti naturali, spesso poco conosciute o dimenticate…

Edifici termali storici: Salsomaggiore (wikipedia) – curiosauro.it

Le terme più belle in Italia, il Nord 

Partiamo dal Nord del Paese. Le terme di Bormio, in Valtellina, sono circondate dal paesaggio spettacolare delle Alpi e sono molto apprezzate dai turisti stranieri. Queste strutture sono indicate per la stagione estiva, se si cerca il fresco, ma anche d’inverno, se vi piace la neve.

Le terme di Sirmione si affacciano sul lago di Garda, nei pressi di Desenzano, e sono collegate a borghi medioevali e bellezze paesaggistiche molto rinomate. In Brianza, a pochi chilometri da Milano, c’è la Monticello SPA&FIT, uno dei centri termali più lussuosi e aggiornati dal punto di vista tecnologico d’Italia. La struttura offre sedici ambienti sensoriali, un ampio solarium panoramico, e quaranta tipi diversi di trattamenti.

In Emilia Romagna si contano ventiquattro centri termali (fra cui quelli storici di Salsomaggiore) dove fare trattamenti personalizzati che vanno dai bagni di sole per stimolare la vitamina D ai bagni all’ozono per ricaricare corpo e mente. Ci sono poi i massaggi, i macchinari per cure all’apparato respiratorio, intestinale o ginecologico. E ovviamente i bagni in bacini irrigati da fonti minerali benefiche.

Impianti termali del Centro

La Toscana è una delle regioni dove si concentrano più spa specializzate. L’offerta è davvero enorme, e ogni provincia dispone di fonti termali storiche. Molte persone scelgono le terme libere, e in Toscana ci sono anche strutture di questo tipo dove fare bagni termali gratis. Citiamo le terme di Saturnia, i bagni San Filippo, Petriolo, Bagno Vignoni e San Casciano ai Bagni.

Anche in Lazio abbiamo tantissime terme libere. In provincia di Viterbo ci sono i bagni del Parco Termale del Bagnaccio, le terme Carletti, le terme dei Papi e quelle di Vulci. In provincia di Roma segnaliamo le terme di Stigliano, quelle di Tivoli, di Cretone e de La Ficoncella.

Il Sud

Le terme di Saturnia (Pixabay) – curiosauro.it

La Campania è un territorio fortemente caratterizzato da vulcani. Per questo è pieno di sorgenti termali dalle proprietà uniche. Gli antichi Romani frequentavano soprattutto la zona dei Campi Flegrei dove andavano per curarsi e per concedersi momenti di relax.

Oggi la tradizione termale campana continua con le Stufe di Nerone a Bacoli, la Fonte delle Ninfe di Nitrodi, a Barano d’Ischia, Castiglione, Casamicciola Terme, la struttura Cappetta a Contursi Terme, Vulpacchio, Castellammare di Stabia… E poi tantissime strutture private dedicate al wellness, all’idroterapia e ai massaggi.

Previous articleDeepseaker DS1: l’aliscafo sommergibile da record
Next articleLe piramidi bosniache: una teoria pseudoscientifica che indigna gli archeologi