Green Launch | Raggiungere l’orbita in soli dieci minuti (come nei cartoni animati)

Sembra impossibile, ma una nuova tecnologia di lancio promette di portare veicoli, carichi e capsule in orbita in soli dieci minuti. Come? Grazie al lavoro di un cannone spaziale ipersonico che potrebbe permettere all’industria aerospaziale di fare a meno dei razzi. Ecco a voi il progetto Green Launch!

Per lanciare capsule nello Spazio abbiamo bisogno di razzi e propellenti. Tutte componenti costose, inquinanti e pericolose. Ecco perché gli ingegneri spaziali stanno lavorando da molti anni allo sviluppo di tecnologie di lancio alternative. L’obiettivo è quello di ridurre drasticamente l’uso dei razzi.

Un cannone che spara proiettili al di là dell’atmosfera (captured) – curiosauro.it

Il progetto Green Launch: lanciare nello spazio carichi e veicoli con un cannone a gas

L’idea alla base della tecnologia Green Launch è sulla carta abbastanza semplice. Avete presente quei cartoni animati in cui per i lanci in orbita ci si affida a un grande cannone? Ecco, l’approccio è quello. Si punta a far decollare veicoli, capsule, satelliti e carichi grazie a una deflagrazione a gas. E secondo i progettisti il lancio avverrebbe in tempi record. Dieci minuti, e il proiettile arriverà a destinazione, sia esso una navicella spaziale o un carico elettronico.

Green Launch è un progetto gestito da John W. Hunter, che in passato ha diretto il programma Super High Altitude Research Project (SHARP) presso il Lawrence Livermore National Laboratory. In pratica è uno che se ne intende di razzi e di lanci. Ora, però, Hunter crede che sia arrivato il momento di cambiare approccio. Per questo ha investito in questo mega cannone.

Abbiamo a che fare con un lungo tubo rinforzato, riempito di idrogeno, con elio e ossigeno ben mescolati, e un proiettile (ovviamente). Quando si innesca il meccanismo del cannone, i gas si espandono con grande velocità e il proiettile riceve una spinta spaventosa. Il proiettile (una navicella, un carico) del Green Launch può in questo modo lanciare un piccolo razzo di secondo stadio per fornire al primo carico una spinta e guidare il vettore verso l’orbita corretta.

Come funziona il cannone da lancio? (captured) – curiosauro.it

I costi del lancio

E qui viene il bello. Un simile sistema di lancio costerebbe un niente. Meno di un decimo di quanto si spende per ogni lancio con un razzo. E c’è dell’altro: il cannone Green Launch prevede che la caduta del razzo del primo stadio possa essere a impatto zero. In pratica il proiettile vola senza bruciare carburante. Questo perché l’idrogeno brucia ma non provoca emissioni dannose.

Altro aspetto interessante: il cannone a idrogeno può essere usato di continuo. Dopo un’ora da un lancio ne può fare un altro, e poi un altro ancora. E ogni lancio si compirà in tempi strettissimi. Gli ingegneri hanno calcolato che i proiettili ipersonici penetreranno nell’atmosfera entro un minuto e possono entrare in orbita in dieci minuti.

Per ora il cannone è solo un progetto in scala ridotta. Gli sviluppatori stanno testando un tubo di lancio di sedici metri e mezzo, e tutti i test sono andati benissimo. Ora si tratta di dar forma al cannone gigante, che possa lanciare in orbita grandi carichi.

Impostazioni privacy