Sigarette | Tutte le sostanze contenute che devi conoscere

Che siano tradizionali o H-Tech una sigaretta resta sempre una sigaretta. Le sostanze che mettono a rischio la salute sono tante…

Tanto accusate, le sigarette non sono proprio gli “oggetti” più adatti alla salute. Nonostante ciò, negli ultimi anni si è visto l’avanzare di sigarette alternative sempre più H-Tech. Questo ha portato una diffusione di tali dispositivi soprattutto tra i più giovani. Una moda pericolosa. Le sigarette di ultima generazione promettono di essere meno dannose delle tradizionali, ma scopriamo cosa si cela dentro di esse…

Sigarette elettroniche | Tutte le sostanze contenute che devi conoscere- curiosauro.it- 19042022
Sigarette| Tutte le sostanze contenute che devi conoscere- curiosauro.it

Questione di sostanze, di nicotina e non solo…

Iniziamo col dire che la nicotina è principale responsabile dell’assuefazione da sigaretta. Essa è il principio contenuto in tutte, ma proprio tutte le sigarette. Da quelle tradizionali, alle elettroniche e persino in quelle a combustione. Certo, in alcuni liquidi per le elettroniche è possibile omettere questo componente, ma spesso ciò non avviene da parte dei fumatori. Non solo queste sono le sostanze dannose, ma bisognerebbe fare una distinzione precisa tra le diverse tipologie di sigarette…

Tradizionali, a combustione ed E-Cig

Sigarette elettroniche | Tutte le sostanze contenute che devi conoscere- curiosauro.it- 19042022
Sigarette| Tutte le sostanze contenute che devi conoscere- curiosauro.it

Sigarette tradizionali. In questa tipologia le sostanze dannose, oltre la nicotina, sono tante. All’incirca quattrocento sostanze tossiche dissolte in 4mila sostanze chimiche. Ebbene sì, questi sono i numeri dei componenti presenti nelle sigarette. Formaldeide, cadmio, piombo, acetone, catrame, ammoniaca sono solo poche dei componenti tossici presenti. La lista è lunga. Ovviamente mai dimenticare il catrame, risultato della combustione del tabacco.

Sigarette elettroniche. Le E-Cig contengono liquido. Miscele che contengono in percentuale variabile acqua, glicole propilenico e glicerolo. L’aroma è composto da aromatizzanti appunto spesso ricchi di oli e zuccheri che con il calore possono sprigionare sostanze tossiche per il fumatore e per chi inala fumo passivo. Non si tratta di semplice vapore, ma di sostanze chimiche spesso dannose e contaminate talvolta da metalli nocivi per la salute.

Sigarette a combustione. Dispositivi di ultima generazione che non bruciano il tabacco, bensì lo riscaldano. Questo riduce di sicuro i rischi provocati dalla combustione, ma non rende questi dispositivi innocui a causa della nicotina – ad esempio.

Previous articleScienze | Arriva la spiegazione sul perché le bollicine nella birra
Next articleUna barca di quattromila anni ritrovata in Iraq