I borghi più strani del mondo non immaginate come sono

Borghi e paesi davvero curiosi e unici che meritano di essere visitati proprio per la loro stranezza! Ce ne sono almeno dieci da menzionare, vediamo quali.

Hanno case strane, immerse nella roccia o in ammollo nell’acqua: sono i borghi più bizzarri al mondo, con scenari da cartolina e stravaganti abitudini di chi ci vive.

Setenil de las Bodegas, Cadice, Spagna – curiosauro.it

Borghi pazzeschi

Paese che vai, architettura e abitudini diverse che trovi! Lo si può dire davvero osservando questi borghi particolari che rispecchiano le tradizioni dei luoghi in cui si trovano. Ce ne sono tanti sparsi ai quattro angoli del mondo, e alcuni si fa fatica a capire come possano essere stati costruiti, per via dello scenario impervio e inconsueto (a volte pericoloso) che li circonda. Vediamone insieme alcuni.

Setenil de las Bodegas, Cadice, Spagna

Siamo in Andalusia e questo piccolo borgo di tremila abitanti si trova inglobato nella roccia. Il paese è costruito all’interno di una gola scavata anticamente dal fiume Guadalporcún: una parte si trova sopra la roccia mentre l’altra è stata edificata scavando la montagna. Il suo nome deriva dall’espressione latina septem nihil, che significa sette volte no, perché per strapparla al dominio dei mori sarebbero stati necessari sette assedi.

 Xingping, Guangxi, Cina

Questo paese della Cina centrale è costruito sulle rive del fiume Li, circondato da alti promontori di origine carsica molto particolari. Si ergono, infatti, a picco come se spuntassero direttamente dalla pianura, simili a pani di zucchero circolari. Oltre che per la bellezza del paesaggio, queste montagne sono molto apprezzate dagli appassionati scalatori.

GÖREME, Cappadocia, Turchia

Questo borgo di 2.000 abitanti si trova su una roccia denominata camini delle fate, ed è Patrimonio dell’Umanità Unesco dal 1985. Il paesaggio circostante è lunare, pieno di cavità e grotte sia naturali che artificiali. Grazie al tufo, una roccia molto tenera e facile da lavorare, gli abitanti hanno potuto edificare il paese direttamente all’interno della montagna.

GÖREME, Cappadocia, Turchia – curiosauro.it

Borghi magici

Hobbiton, Matamata, Nuova Zelanda

In questo caso parliamo davvero di un posto magico, che si rifà alla saga del Signore degli Anelli. Si trova nell’isola del Nord della Nuova Zelanda, ed è un vero villaggio degli Hobbit, creato come set per le riprese della serie tratta dal romanzo di J. R. R. Tolkien. Il villaggio è aperto ai turisti che desiderano sentirsi cittadini della Contea per un giorno.

Villaggi galleggianti, Lago Inle, Myanmar

Qui le case, le scuole, gli ospedali e gli uffici pubblici sono costruiti su palafitte affacciate sul lago Inle. I villaggi galleggianti sono diventati una meta imperdibile per chi visita la Birmania. Una delle cose più singolari da osservare è la pesca locale. I pescatori, infatti, si tengono in equilibrio su una gamba sola, perché l’altra la usano per remare. Questa tecnica viene usata per tenere le mani libere in modo da reggere reti e attrezzi proprio per pescare.

Baarle-Nassau e Baarle-Herto, Paesi Bassi in Belgio

La particolarità di questa zona è che si trova al confine tra le due città di Baarle-Nassau e Baarle-Herto, alla frontiera tra Belgio e Paesi Bassi. La linea di demarcazione è contrassegnata da appositi segnali a forma di croce bianca che si insinuano dappertutto. Li possiamo trovare, infatti, nelle piazze, negozi, edifici pubblici e, addirittura, all’interno delle abitazioni private. Le persone vengono assegnate a uno Stato o all’altro a seconda della posizione del portone d’ingresso.

Altre città bizzarre

Concludiamo il nostro viaggio dei borghi più strani menzionando gli ultimi quattro veramente spettacolari.

Zalipie, Polonia

Conosciuto come il paese dei fiori, qui ne potete trovare ovunque. Tutti li amano e le donne hanno decorato ogni cosa con motivi floreali per creare l’effetto di una perenne primavera. Li potete vedere su:

  1. I muri delle case.
  2. Gli steccati.
  3. Gli oggetti da giardino.
Volendam, Olanda

Anche questo villaggio sembra uscito da una fiaba, con le sue casette colorate e i mulini a vento. Volendam ha tradizioni marinare con scenari tipicamente olandesi. Nato come piccolo borgo di pescatori, nella seconda metà dell’Ottocento divenne meta prediletta di pittori e artisti, e in seguito meta turistica tra le più visitate dei Paesi Bassi.

Alberobello, Bari 

Anche l’Italia ha il suo borgo caratteristico che è sicuramente quello di Alberobello, in Puglia. I suoi trulli, case dalla forma conica, attirano curiosi e turisti da tutto il mondo e sono diventati patrimonio Unesco nel 1996.

Monsanto, Portogallo

Siamo nel Portogallo centro orientale, in un villaggio che ha origini paleolitiche. Gli abitanti si sono adattati alla conformazione di questo luogo costruendo le loro case sopra, intorno e tra giganteschi massi di roccia granitica. Le normative edilizie hanno preservato intatto l’aspetto di questo borgo, oggi davvero suggestivo.

Monsanto, Portogallo – curiosauro.it
Previous articleBasta tamponi: negli USA il Covid si combatte con questo test
Next articleSpazio | Nasa verso il primo olotrasporto dalla Terra allo spazio