Patrick Paumen, il 37enne con 32 chip sotto la pelle

In grado di effettuare pagamenti POS attraverso la mano, grazie ai chip sotto pelle

Una storia che ha fatto scalpore e destato curiosità in tutto il mondo quella raccontata dalla BBC. Un 37enne olandese di nome Patrick Paumen avrebbe ben 32 chip sotto la pelle, i quali addirittura gli consentirebbero i pagare acquisti avvicinando semplicemente la mano al POS…

Patrick Paumen, il 37enne con 32 chip sotto la pelle- curiosauro-it- ( 14042022)
Patrick Paumen, il 37enne con 32 chip sotto la pelle- curiosauro-it

Non uno, ma ben 32 chip nel proprio corpo

Il 37enne olandese non è un supereroe dotato di poteri magici, ma un uomo comune, che ha deciso di farsi impiantare chip per “agevolare” alcune mansioni. Per i pagamenti contact-less si è servito di un chip impiantato dall’azienda anglo-polacca Walletmor. Si tratta di un’antenna rinchiusa in un biopolimero grande quanto un chicco di riso impiantata sotto pelle che permette a Paumen di pagare lì dove è possibile effettuare acquisti con il contact-less. 

Non solo dispositivi per pagamenti sotto la cute dell’olandese

Patrick Paumen, il 37enne con 32 chip sotto la pelle- curiosauro-it- (fonte Twitter di Paumen)

Nella pelle dell’olandese non ci sarebbe solo un chip per effettuare pagamenti, bensì altri dispositivi utili a svariati usi. Il metodo sembra essere sicuro e privo pertanto di rischi. nessuna batteria o ricarica, semplici chip che funzionano efficientemente senza grossa manutenzione. Il 37enne ha ben 32 chip, molti dei quali sono a lui funzionali per aprire porte addirittura- Per molti potrebbe sembrare una stravaganza, per Paumen – che si definisce un “biohacker” – si tratta di potenziare il proprio corpo. D’altronde Paumen di professione è informatico!

Previous articleIl supercomputer del futuro | La rivoluzione dei qubit
Next articleTrucchi per vincere il dolore ingannando la mente