A Reggio Calabria il primo treno ibrido di Trenitalia

A Reggio Calabria è stato presentato il primo treno ibrido di Trenitalia del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiano

Una proposta finalizzata alla sostenibilità per ridurre l’impatto ambientale. Infatti il treno ibrido Blues è stato presentato a Reggio Calabria. Si tratta di un tipo di trasporto con tre tipologie di alimentazione: elettrico, diesel e a batteria.

"<yoastmark

Un nuovo treno che si aggiunge alla famiglia Trenitalia

Nei prossimi quattro anni è prevista una vera e propria rivoluzione da parte di Trenitalia con un rinnovo quasi totale della flotta di mezzi. Proprio il treno regionale ibrido Blues sarà consegnato dal 2023 in poi in varie parti di Italia. Già nel 2019 i treni Rock e Pop in consegna in tutta Italia. Infatti il treno Blues permette di risparmiare il 50% del carburante. Questo modello può viaggiare su linee elettrificate sfruttando il motore elettrico. Su linee non elettrificate con il diesel. Attraverso l’uso della batteria ha un’autonomia di circa un chilometro e mezzo alla partenza e all’arrivo o nella percorrenza delle stazioni. Quest’ultimo metodo consente di evitare l’utilizzo di carburante, emissioni CO2 e inquinamento acustico.

A Reggio Calabria presentato il modello in scala di Blues

"<yoastmark

Appena presentato a Reggio Calabria il modello in scala di Blues, il treno ibrido che fa parte del progetto di rinnovamento dell’80% della flotta Trenitalia con conclusione prevista entro il 2026. Blues è stato inaugurato lo scorso 1 aprile. I nuovi treni percorreranno la linea ionica tra Reggio Calabria e Sibari e tra Catanzaro Lido e Lamezia Terme. Saranno consegnati 110 treni che percorreranno le regioni di Calabria, Sicilia, Sardegna, Lazio, Friuli Venezia Giulia, Toscana e Valle d’Aosta.

Previous articleAnche l’anemia può uccidere | Scopriamo in che modo
Next articlePasqua: perché cambia la data rispetto al Natale