Kubrick e le prove del falso allunaggio in Shining

Per molti complottisti Stanley Kubrick è stato l’autore del filmato poi spacciato dai poteri forti come testimonianza dello sbarco sulla Luna. La storia è nota: per moltissimi cospirazionisti, la conquista della Luna è stata soltanto una sceneggiata. Le riprese dell’allunaggio furono girate in studio da Kubrick. E lo stesso Kubrick avrebbe fornito degli indizi di ciò nel suo film Shining.

Ecco la la tesi di un documentario che già da qualche anno sta spopolando sul web: il film The Shining (che in italiano è Shining, senza “The”) rivelerebbe che l’allunaggio fu filmato come un fake da Kubrick. Peccato che questa denuncia del fake sia essa stessa un fake…

Le Gemelle Grady nel film Shining di Kubrick (captured) – curiosauro.it

I messaggi nascosti nel film The Shining

Il documentario che gira da quasi dieci anni su internet crede di poter offrire numerose prove a sostegno della teoria del complotto che nega lo sbarco sulla Luna. Secondo i realizzatori di Kubrick’s The Shining Analysis – What He Wanted Us to Know ci sarebbero numerosi messaggi nascosti nel film The Shining. In pratica il regista Stanley Kubrick confesserebbe tramite il suo capolavoro tratto dal romanzo di King che l’allunaggio degli americani nel 1969 fu solo una finzione. Un fake girato e confezionato ad hoc dallo stesso Kubrick.

Come dobbiamo giudicare questo documentario? Tutte le prove raccolte sembrano assai fragili e soprattutto faziose. Le tesi presentate dal filmato sembrano infatti precarie sia dal punto di vista teorico che da quello analitico. Tutte queste prove sono collegate a teorie cospirazioniste prive di basi scientifiche e di senso. E tutte le allusioni e i supposti messaggi nascosti dal regista possono essere smontati facilmente. Alcune prove? Il motivo della moquette dove gioca Danny sarebbe simile alla piattaforma di lancio di Cape Canaveral (a sinistra) da cui è partito il razzo Saturn V che ha portato in orbita l’Apollo 11. In alcune scene, poi, sempre Danny indossa un maglione con la figura del razzo e la scritta Apollo 11.. Le gemelle sarebbero una citazione riferita al Programma Gemini

La teoria dei cospirazionisti

Danny Torrance gioca sul tappeto di un corridoio dell’hotel (captured) – curiosauro.it

I complottisti sono convinti che Kubrick sia stato costretto a girare il finto allunaggio nell’Area 51, zona off limits situata nel deserto del Nevada. La NASA avrebbe scelto Kubrick dopo aver apprezzato il suo lavoro su 2001:Odissea nello Spazio. A tal proposito ci sono complottisti che negano addirittura la teoria del complotto sugli alieni: per loro nell’Area 51 non si sono mai studiati o analizzati esseri extraterrestri. Tutta quella narrazione degli alieni sarebbe stata diffusa solo per coprire le riprese, compiute dal 1969 in poi, per illudere il mondo a proposito di fantomatici viaggi nello Spazio.

Cosa ci sarebbe dunque nell’Area 51? Degli studi cinematografici con paesaggi spaziali e lunari. E tutti i terrapiattisti sono sicuri che questi scenari siano indispensabili anche per darci l’illusione di una Terra sferica, così come si vedrebbe dallo Spazio.

Andare oltre e analizzare punto per punto tutti i riferimenti colti e argomentati dal documentario è tanto inutile quanto avvilente. Lasciamo a voi il compito, se la questione vi interessa…

Previous articleApollo 13 | La missione lunare che durò soltanto 6 giorni
Next articleI virus possono modificare la nostra mente: lo dice la scienza