Il bacio spaziale di Matthias

Matthias Maurer ha eseguito la sua prima passeggiata spaziale durante la sua missione Cosmic Kiss (bacio cosmico), il 23 marzo 2022, con il collega astronauta Raja Chari della NASA. 

L’attività extraveicolare, o EVA 80, è durata 6 ore e 54 minuti e non è stata priva di eccitazione.

Matthias Maurer e Raja Chari in missione sulla piattaforma Bartolomeo – curiosauro.it

Una passeggiata al… bacio

Un’ora dopo la passeggiata spaziale, la telecamera e il gruppo ottico sul casco di Matthias avevano bisogno di alcuni aggiustamenti, che Raja è stato in grado di riparare usando alcuni cablaggi. I due astronauti hanno installato anche tubi flessibili su un modulo valvola a fascio di radiatori, che aiutano a regolare le temperature del sistema della Stazione Spaziale. 

Ci troviamo sulla piattaforma scientifica Bartolomeo sulla quale, lo scorso 2 aprile, gli astronauti hanno installato una nuova piattaforma scientifica commerciale all’esterno del laboratorio europeo Columbus. Si tratta, in ordine di tempo, dell’ultimo contributo europeo per il laboratorio orbitale internazionale. La complicata procedura è stata perfezionata nell’arco di due giorni. Questa nuova piattaforma scientifica è stata finanziata, progettata e costruita da Airbus Space e dall’Agenzia Spaziale Europea ESA

Matthias Maurer e Raja Chari in missione sulla piattaforma Bartolomeo – curiosauro.it

Un bacio dalla piattaforma

La nuova piattaforma è in grado di offrire ai propri clienti un rapido accesso allo spazio orbitale a prezzi competitivi, e potrà ospitare fino a 12 moduli scientifici paganti. Offrirà inoltre assistenza:

  1. Nella preparazione del payload
  2. Nel servizio di lancio.
  3. Nelle operazioni legate all’installazione sulla piattaforma. 
  4. Nel supporto per la trasmissione dei dati a elevata velocità.

Bartolomeo, che è stata chiamata così in onore del fratello più giovane di Cristoforo Colombo, è stata installata sulla parte anteriore, rispetto al senso di marcia, del laboratorio europeo Columbus.

Il primo compito di Matthias consisteva nell’installazione di un cavo Ethernet lungo i corrimano della Stazione Spaziale per l’installazione della telecamera. Poi si è diretto verso il modulo Columbus per installare un cavo dati e di alimentazione per Bartolomeo. Grazie agli sforzi di Matthias, la struttura è ora pronta per la piena operatività.

La missione di Matthias e Raja

Matthias Maurer ha lasciato la Stazione Spaziale Internazionale accompagnato dall’astronauta americano di origine indiana Raja Chari . L’operazione è durata circa sette ore. Il compito più importante è stato quello di riparare parte del sistema di raffreddamento della stazione spaziale. Ciò ha richiesto l’installazione di nuovi tubi flessibili su un’unità valvolare nel sistema di raffreddamento, facendo passare l’ammoniaca attraverso gli scambiatori di calore della stazione. Successivamente, Maurer ha sostituito una telecamera esterna sulla grande struttura a sbalzo della stazione, che ospita anche i pannelli solari. Ha anche modificato dispositivi aggiuntivi.

Prima della sua missione, Matthias Maurer si è detto molto eccitato perché questa lo avrebbe portato a lavorare su quasi l’intero guscio esterno della stazione. Matthias ha condiviso il suo lavoro con il collega Raja. Nel complesso, il duo ha svolto tutti i compiti principali e si è diretto verso l’airlock dopo quasi sette ore all’aperto. Matthias ha fatto eccezionalmente bene la sua sortita ed è tornato alla Stazione Spaziale sano e salvo!

Matthias Maurer, astronauta – curiosauro.it
Previous articleL’anomalia nel Mar Baltico | Cosa si nasconde sotto
Next articleUn cristallo che non è un minerale affascina la scienza