Lo dicono i medici: dormire con la luce fa male

Dormire con la luce accesa causerebbe effetti dannosi, soprattutto al cuore. Lo dice una ricerca americana che ha sottoposto 20 adulti a un esperimento che ha dato dei risultati sconcertanti. Meglio quindi dormire totalmente al buio? Sembrerebbe proprio di sì! Evitare luci anche naturali sarebbe la scelta più giusta per tutelare il nostro organismo.

Una ricerca americana ha dimostrato gli effetti dannosi prodotti da una moderata esposizione alla luce. Ne risentirebbe la funzione cardiovascolare e si verificherebbe anche un aumento della resistenza all’insulina la mattina seguente.

Gli scienziati consigliano di dormire il più possibile al buio proprio per tutelare la nostra salute.

Dormire con la luce fa male alla salute – curiosauro.it

Dormire al buio fa meglio

È quanto affermano gli scienziati della Northwestern University, nell’Illinois, a seguito di uno studio sugli effetti dell’illuminazione durante il sonno. Si è notato che anche una luce ambientale moderata può danneggiare la funzione cardiovascolare e aumentare la resistenza all’insulina. È sufficiente un’unica notte con esposizione alla luce perché il corpo abbia effetti dannosi!

Dei 20 partecipanti all’esperimento, alcuni sono stati esposti durante il sonno a soli 100 lux, e si è subito notato come la loro frequenza cardiaca era aumentata rispetto alle persone nel gruppo in condizioni di scarsa illuminazione. Solitamente, infatti, i battiti cardiaci durante il sonno tendono a rallentare, e la luce interrompe il normale schema cardiovascolare notturno. Questo danneggia la salute del cuore, che non ottiene la pausa riparativa che dovrebbe fare durante il sonno.

Dormire con la luce fa male alla salute – curiosauro.it

Altri danni del dormire con la luce

Oltre al cuore, l’esposizione alla luce provoca anche una resistenza all’insulina che si verifica quando le cellule dei muscoli, del grasso e del fegato non rispondono bene all’ormone di regolazione dello zucchero: questo causa un mancato utilizzo del glucosio nel sangue per produrre energia. Per far fronte a questo problema, interviene il pancreas che va a produrre più insulina facendo così aumentare i livelli di zucchero nel sangue. Si apre, come conseguenza, la strada per lo sviluppo del diabete!

Tornando all’esperimento, si è notato che i partecipanti esposti alla luce durante il sonno hanno avuto un aumento del 15% della resistenza all’insulina la mattina successiva. Negli altri invece, quelli che avevano dormito quasi completamente al buio, questa percentuale era diminuita del 4%. Gli autori insistono sul fatto che basta una sola notte per compromettere tutto il sistema di regolazione cardiovascolare e metabolico.

Potrebbe interessarti >>> Gli incubi, una prospettiva biologica

Conclusioni

La dott.ssa Phyllis Zee, capo della medicina del sonno presso la Northwestern University Feinberg School of Medicine, sostiene che:

“È importante che le persone evitino o riducano al minimo la quantità di esposizione alla luce durante il sonno. Gli oggetti nella stanza non devono essere visti, altrimenti significa che è troppo chiaro”.

Potrebbe interessarti >>> Jet lag: quando dormire sembra l’unico modo per risolverlo

Per le persone che hanno bisogno di avere un po’ di luce, la dottoressa suggerisce di utilizzare una di quelle fioche da mettere vicino al pavimento. Solitamente queste vengono messe nelle camere delle persone anziane, per evitare che inciampino se si alzano, o in quelle dei bambini che hanno paura del buio. In ultima analisi, comunque, i medici affermano che dormire con la luce fa male, perché non si arriva agli stadi più profondi del sonno e il nostro orologio biologico è continuamente sollecitato dalle lampade.

Dormire con la luce fa male alla salute – curiosauro.it
Previous articleUn tessuto simile all’orecchio umano ci farà sentire meglio
Next articleMaria la Giudea, la prima grande alchimista della storia