CINA | 450 GW al giorno di energia prodotti nel deserto del Gobi

La Cina ha in progetto di dominare il settore delle energie rinnovabili. Anche se le sue fabbriche dipendono ancora dal carbone, i cinesi producono sempre più energia rinnovabile, grazie all’eolico, al fotovoltaico e all’accumulo. E ora la grande repubblica asiatica ha intenzione di produrre nel deserto del Gobi fino a 450 GW al giorno da fonti al 100% rinnovabili.  

I cinesi installeranno più di diecimila pannelli solari nel deserto nord-occidentale del Gobi, e daranno così vita a una centrale elettrica da 100MW per trasformare la luce del sole in elettricità. A questa produzione verrà aggiunta altra energia solare e altra energia eolica, sempre prodotte tra le dune di sabbia gialla del deserto.

L’obiettivo è arrivare a 450 GW al giorno, per occupare una buona fetta dei 1200 GW di energia rinnovabile che la Cina vuole ottenere entro il 2030.

Grande centrale di energia rinnovabile in Cina (wikipedia) – curiosauro.it

Il mastodontico progetto energetico rinnovabile cinese nel deserto del Gobi

La Cina vuole creare un immenso parco di centrali eoliche e solari, esteso per oltre tremilaseicento chilometri quadrati, nel cuore del continente asiatico. Ovvero, nell’impraticabile deserto del Gobi, al confine con la Mongolia. Il luogo non è stato scelto a caso… Si tratta di una landa sterile battuta da venti violentissimi, assolata, e soprattutto vuota. E poi, questo deserto, è costituito da dune di sabbia gialla, fatta con frammenti di quarzo, calcite, idrossidi di ferro e sostanze argillose, che potrebbero essere utili alle centrali.

Attualmente, la Cina è il maggior produttore mondiale di energia rinnovabile. La sua capacità di produzione nel 2020 era di circa novecento GW giornalieri. Una cifra incredibile, superiore a quella dell’Unione Europea, degli Stati Uniti e dell’Australia messi insieme. Ma siamo soltanto all’inizio. Perché i cinesi sanno di non poter continuare a dipendere dal carbone. Quindi vogliono creare una serie di giganteschi parchi solari ed eolici per ampliare l’attuale capacità di quasi mezzo terawatt.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Centrali di energia rinnovabile al mare? Le nostre spiagge si preparano a ospitare l’eolico

Il grande impianto che sorgerà nel deserto dovrebbe consentire la generazione di 450 GW al giorno. Ecco quanto ha affermato He Lifeng, direttore della National Development and Reform Commission (NDRC).

Il mega impianto: come sarà organizzato?

La Cina sposa le energie rinnovabili? (Pixabay) – curiosauro.it

L’impianto, situato come abbiamo detto nel deserto del Gobi, sorgerà accanto a un impianto già attivo che produce 100 GW al giorno. I cinesi pensano di poter arrivare a oltre trecento GW di capacità solare e quasi duecento GW di capacità eolica.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> La Russia pronta a costruire un nuovo gigantesco gasdotto per raggiungere la Cina

Questo significa che la Cina inquinerà meno? No. Il Paese continuerà a sfruttare il carbone e il gas. Le reti energetiche cinesi hanno bisogno del carbone più che mai. E le energie rinnovabili, da sole, non potrebbero mai soddisfare le esigenze di una nazione così industrializzata e con una popolazione di un miliardo e quattrocentomila persone.

Previous articleLe tecnologie del futuro secondo la NASA: aerei ionici e nuove tute spaziali
Next articleRinnovabili in UE: la crisi energetica e la guerra in Ucraina potrebbero rilanciare le fonti alternative