Agrivoltaico | Produzione di energia senza fare male all’ambiente

Agrivoltaico, agricoltura e pannelli fotovoltaici in combo per produrre energia rispettando l’ambiente

 Agrivoltaico-per-la-produzione-di-energia-senza-fare-male-allambiente-curiosauro.it-280222
Agrivoltaico-per-la-produzione-di-energia-senza-fare-male-allambiente-curiosauro.it-280222

In un momento difficile come questo e per evitare di fare del male al nostro ambiente c’è bisogno di tecnologia per energia pulita. I pannelli fotovoltaici sono stati di sicuro una delle svolte green più accattivanti degli ultimi anni. Nonostante ciò, il rischio di sottrarre spazio all’agricoltura e al pascolo è stato tangibile. Ma fortunatamente arriva l’agrivoltaico, un nuovo sistema tecnologico che combina la possibilità di produrre energia elettrica nel rispetto dell’agricoltura.

Agricoltura e fotovoltaico, la nuova fonte di energia rinnovabile 

 Agrivoltaico-per-la-produzione-di-energia-senza-fare-male-allambiente-curiosauro.it-280222
Agrivoltaico-per-la-produzione-di-energia-senza-fare-male-allambiente-curiosauro.it

Una nuova fonte di energia rinnovabile che sfrutta l’ombra di pannelli fotovoltaici per impedire all’acqua di evaporare eccessivamente e proteggere piante e animali dall’eccessivo caldo e danni derivanti dai raggi UV. Il risultato sarebbe quello di creare un microclima capace di potenziare l’agricoltura sfruttando una nuova fonte di energia rinnovabile con alla base il fotovoltaico. La Turlock Irrigation District della California sarà la prima a testare questa tecnologia con una sovvenzione di 20 milioni di dollari.

Agrivoltaico, maggiore produzione di cibo, energia e risparmio idrico

 Agrivoltaico-per-la-produzione-di-energia-senza-fare-male-allambiente-curiosauro.it-280222
Agrivoltaico-per-la-produzione-di-energia-senza-fare-male-allambiente-curiosauro.it

I pannelli saranno istallati lungo canali di irrigazione e sopraelevati rispetto le aree agricole nel rispetto di coltivazioni e permettendo il passaggio di animali e macchine operatrici.

LEGGI ANCHE > Monopoly, le origini di un gioco che ha fatto la storia

Ricerche in corso hanno evidenziato come ci sia una maggiore produzione di cibo derivante da questo nuovo sistema per produrre energia. Infatti il terreno ha la possibilità – essendo ombreggiato – di rimanere umido più a lungo senza sottostare ad una repentina evaporazione dell’acqua.

LEGGI ANCHE > London Bridge, il protocollo per la morte della regina Elisabetta

Questo comporta un notevole risparmio idrico. Le prestazioni dei pannelli fotovoltaici stessi sono migliori perché tendono a surriscaldarsi di meno, grazie al microclima sottostante. Non si crea il rischio per le piante di essere sottoposti a violente irradiazioni di raggi UV.

Previous articleMummie di bambini, vittime di sacrifici rituali, ritrovate in Perù
Next articleElon Musk pronto a supportare l’Ucraina con Starlink