Sciolina | La sostanza magica che migliora le prestazioni degli sci

Gli atleti professionisti che praticano sci e snowboard non possono fare a meno della sciolina. Di cosa si tratta? E perché questa sostanza appare così importante per gli sport invernali agonistici?

Che cos’è la sciolina? (Pixabay) – curiosauro.it

Sciolina: perché si usa

La sciolina è una sostanza cerosa composta da varie resine e idrocarburi, spesso addizionati con  fluoro e altri minerali. Si applica sul lato degli sci o dello snowboard (soletta) che poggia sulla neve. Per quale motivo? Per evitare che il ghiaccio limiti lo scorrimento delle tavole e quindi per migliorare le prestazioni atletiche di chi scia. Esistono diversi tipi di sciolina. Tantissimi sono infatti i materiali utilizzati a seconda dell’uso. Ci sono scioline da scorrimento o scioline da tenuta. Le prime si usano nello sci alpino. Nello sci nordico, invece, si usa la sciolina da tenuta (e si chiama paraffina la sciolina da scorrimento).

Per semplificare la questione possiamo dire che la sciolina è un lubrificante da applicare a sci e snowboard per scorrere più veloci o sicuri sulla neve. In ogni caso, si può sciare benissimo senza… Ma negli sport professionistici questa sostanza è necessaria. Senza, gli atleti con potrebbero mai vincere l’attrito della neve e schizzare così veloci sulle piste.

La doppia funzione della sostanza

Trattare gli sci (Pixabay) – curiosauro.it

Questa sostanza cerosa viene applicata alle solette, ma non serve solo a renderle più scorrevoli o a ottenere maggiore tenuta nello sci di fondo. Gli atleti sanno che la sciolina è fondamentale per proteggere gli sci e le tavole dal danneggiamento.

Questo trattamento è antichissimo. Già nel XVII secolo, in Lapponia, i Sami applicavano sui loro sci la resina di pino per vincere l’attrito del legno sulla neve. La sciolina contemporanea è a base di idrocarburi o di fluorocarburi (catene di carbonio e fluoro), che sono più idrorepellenti.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Altro che tregua olimpica! Ecco la storia delle Olimpiadi consacrate alla discordia

Ma c’è un problema di base che genera molte controversie: i fluorocarburi utilizzati fino a qualche anno fa per la produzione di scioline contenevano infatti una sostanza chiamata PFOA dannosa sia per l’ambiente sia per la salute. Questa sostanza è stata vietata nel 2020 dall’UE. Per cui oggi la sciolina a fluorocarburi venduta in Europa è prive di PFOA. Così gli atleti la ricercano all’estero…

Agonismo

Secondo i professionisti, la scelta della giusta sciolina è importantissima nelle competizioni sportive. Sbagliare sostanza può compromettere il risultato finale. E può essere pericoloso, nei casi di condizioni climatiche non ideali.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Il salto con gli sci è tutta una questione di fisica!

Le scioline di scorrimento possono migliorare la scorrevolezza degli sci anche del 30%. Una sbagliata sciolina di tenuta può portare invece al ritiro del concorrente per l’impossibilità di avanzare con gli sci o di utilizzare le braccia.

Previous articleQuaise Energy | Perforare la crosta per ottenere energia geotermica
Next article2019 PR2 e 2019 QR6 | Gli asteroidi gemelli più giovani del Sistema Solare