Alimentazione, la salute passa anche per i capelli

Una chioma fluente, lucente e corposa: chiodo fisso per molti, soprattutto per le donne. Mangiare sano può aiutare

Alimentazione, la salute passa anche per i capelli - curiosauro.it - 11022022
Alimentazione, la salute passa anche per i capelli – curiosauro.it

Non tutti abbiamo la stessa tipologia di capelli, ma è davvero difficile essere pienamente soddisfatti dei propri. Anche coloro che vantano una chioma corposa nascondono insicurezze. Ovviamente ci sono casi e casi per cui lamentarsi. Un fattore estetico determinato da colore o tipologia del capello è un conto. Problemi derivati dall’uso di cosmetici aggressivi, scorretta alimentazione possono essere raddrizzati fino alla completa risoluzione. Il vero disagio si presenta quando i capelli iniziano a cadere e non ricrescono più. Questo succede ad esempio con l’alopecia androgenetica che colpisce donne e uomini: i follicoli piliferi involvono sino ad atrofizzarsi per sempre.

Una corretta dieta per aiutare i capelli ad essere forti e luminosi

Alimentazione, la salute passa anche per i capelli - curiosauro.it - 11022022
Alimentazione, la salute passa anche per i capelli – curiosauro.it

L’alimentazione è il motore del nostro corpo, senza una dieta equilibrata giornaliera si incorre a diversi problemi come l’obesità e rischio cardio-circolatorio e soprattutto unghie fragili e capelli spenti. Alcuni alimenti possono fare la differenza. Le proteine giocano un ruolo cruciale per mantenere integra la struttura del capello, per questo gli esperti sottolineano l’importanza di mangiare bene. Tra gli alimenti da prediligere si annoverano: cibi ricchi di Omega 3, acidi grassi essenziali che permettono la crescita dei cheratinociti per unghie, pelle e capelli più forti, oltre a contrastare iperglicemia e ipertrigliceridemia. Gli alimenti ricchi di Omega 3 sono: gli olii vegetali (derivati da sei di lino, ad esempio) e il pesce come sarde, sardine e salmone. Per coloro che non mangiano carne si consiglia dei sostituti come legumi e soia. I primi, essendo ricchi di biotina, ferro e proteine, contrastano la caduta dei capelli. La soia contrasterebbe l’eccessiva produzione di testosterone causa dell’alopecia androgenetica. In generale va poi favorita la frutta e la verdura di stagione e gli alimenti ricchi di fibre. Importantissimo evitare tutti i cibi confezionati o inscatolati a favore di quelli freschi. Evitare formaggi e carne rossa, così come salumi e prodotti troppo elaborati.

Cosa fare e cosa evitare per preservare i capelli

Alimentazione, la salute passa anche per i capelli - curiosauro.it - 11022022
Alimentazione, la salute passa anche per i capelli – curiosauro.it

Oltre ad una corretta alimentazione è importante mettere in atto altri atteggiamenti furbi per evitare che i propri capelli appaiano disidratati, spenti, crespi o grassi e intrattabili. La soluzione, come nell’alimentazione, si chiama “rinuncia”! Bisognerebbe rinunciare alle tinture chimiche, alle decolorazioni, ai prodotti aggressivi e alle alte temperature.

LEGGI ANCHE > Psicologia, ecco perché i bambini hanno bisogno dei pisolini

Effetto paglia da decolorazione? I capelli appaiono come stoppa, questo accade perché la decolorazione è tra tutti i metodi quello più aggressivo. Il capello viene privato della melanina (che determina il proprio colore naturale) attraverso un processo di ossidazione. Il capello decolorato, schiarito non sarà mai più quello di prima. Un trattamento irreversibile attraverso prodotti o trattamenti: la decolorazione va via solo con le forbici.

LEGGI ANCHE > Pap Test del futuro quello in grado di rilevare anche il cancro al seno

Alcuni consigli da seguire, oltra a non decolorare, sono: prediligere styling senza calore (no phon alte temperature, no piastre, ferri, ecc.), proteggere i capelli – soprattutto se decolorati – dal sole, colorare usando il potere tintorio delle erbe naturali, fare impacchi idratanti, emollienti, lucidanti con prodotti naturali (oltre a erbe e olii anche yogurt, banane, farina di ceci, zucchero, uova, ecc.), scegliere prodotti certificati biologici che non contengano siliconi, petrolati, parabeni e chi ne ha più ne metta!

Previous articleSe una cometa colpisse la Terra… Ecco come dovremmo reagire
Next articleChihuahua e lupi: più parenti di quanto immaginiamo