Alimentazione | Acqua Detox: tutto ciò che non sai

Per una volta una moda alimentare sana che sta spopolando soprattutto tra i più giovani

Alimentazione| Acqua detox, ecco tutto ciò che non sai - curiosauro.it- 11022022
Alimentazione| Acqua detox, ecco tutto ciò che non sai – curiosauro.it

Quante volte è capitato di vedere foto con acque piene di frutta e verdura. Si tratta di semplice acqua alla quale sono state aggiunti alcuni elementi per sfruttare al meglio azione drenante e purificante di tutto ciò che la natura ci offre. Sono ottimi alleati per contrastare gonfiore addominale e favorire la diuresi. Un modo alternativo di bere l’acqua…

Gusto unico e facili da preparare, vediamo come…

Alimentazione| Acqua detox, ecco tutto ciò che non sai - curiosauro.it- 11022022
Alimentazione| Acqua detox, ecco tutto ciò che non sai – curiosauro.it

Ci sono tantissimi versioni di acqua detox. A ognuno il suo gusto preferito. La loro preparazione non richiede grandi doti in cucina, anzi si tratta di un procedimento accessibile a tutti. Per prima cosa bisogna scegliere la propria frutta preferita, ortaggio o erba aromatica e ovviamente un litro o più d’acqua, in base alle necessità. Assicurarsi di avere materie prime di primissima scelta e biologiche così da sfruttare al meglio le proprietà di frutta e verdura senza dover rinunciare alla buccia. Lo step successivo? Dopo aver lavato gli ingredienti basta tagliarli e lasciarli in infusione in acqua per 12-24 ore. Dopodiché la nostra acqua detox sarà pronta da gustare. L’ideale sarebbe bere l’acqua e mangiare la frutta e verdura contenuta al suo interno anche attraverso un frullato (sì, ma senza aggiungere latte o zucchero).

Alcune idee tutte detox da assaporare soprattutto nella stagione estiva

Alimentazione| Acqua detox, ecco tutto ciò che non sai - curiosauro.it 11022022
Alimentazione| Acqua detox, ecco tutto ciò che non sai – curiosauro.it

Acqua detox depurativa e drenante: occorre un litro d’acqua, un’arancia, un limone, delle foglie di menta e un po’ di zenzero. (Attenzione alle bucce degli agrumi, assicuratevi di toglierle dall’infuso dopo un’ora, se non riuscite proprio  arinunciarvi. Questo step è fondamentale per non rendere il sapore dell’acqua amara, poi “de gustibus”…). Tutto in infusione per una notte e poi pronta all’uso.

LEGGI ANCHE > Pap Test del futuro quello in grado di rilevare anche il cancro al seno

Acqua detox mela e mirtilli: bastano 100 grammi di mirtilli e una mela senza torsolo in infusione in due litri d’acqua. Per un’acqua super il trucco sta nello schiacciare con una forchetta gli ingredienti. Lasciare in frigo almeno 5 ore per poi consumarla.

LEGGI ANCHE > Psicologia, ecco perché i bambini hanno bisogno dei pisolini

Acqua detox digestiva: basta mettere in infusione un finocchio, un limone, una mela e un po’ di zenzero. Lasciare agire una notte in frigo e bere, soprattutto dopo un’abbuffata imprevista. Infatti questi ingredienti aiutano a sgonfiare e contrastare i problemi intestinali.

Previous articleMagnesio, perché è così importante per il nostro organismo
Next articleJet lag: quando dormire sembra l’unico modo per risolverlo.