Gli incidenti più tragici e più strani avvenuti sui set cinematografici

Fare un film è pericoloso. Spesso sui set avvengono numerosi incidenti. Eventi sfortunati che possono sfociare in vere e proprie tragedie.

Incidenti ed eventi inspiegabili sul set – curiosauro.it

Tragedie sul set

Ne il film La ricotta di Pier Paolo Pasolini si narra di una troupe impegnata nelle riprese di una passione di Cristo. Stracci, la comparsa che interpreta il ladrone buono, è un miserabile costretto a offrire ai propri familiari il cestino del pranzo ricevuto dalla produzione. Affamato, riesce a comprare degli scarti di formaggio da un ricottaro, ma subito dopo essersi abbuffato viene chiamato sul set e legato alla croce per la ripresa dei lavori. E lì muore, di indigestione. Sulla croce. La tragedia di Stracci è solo una finzione, ma la storia del cinema è piena di incidenti simili. Tutti ricordano il caso de Il Corvo.

La maledizione dei Lee

Un fotogramma del film Il Corvo – curiosauro.it

L’attore è il giovane Brandon Lee, figlio del celebre Bruce Lee, nei panni di un vendicatore dark. Nel film, un colpo di pistola colpisce il protagonista. Durante la ripresa di tale azione, il colpo però andò realmente a segno. Michael Massee, l’interprete di FunBoy, sparò convinto che la pistola fosse caricata a salve. E così il povero Brandon Lee perse la vita. Per davvero.

Il regista si accorse troppo tardi che Brandon non si muoveva. Gli si avvicinò e notò che la macchia di sangue continuava ad allargarsi. Sul set cadde un silenzio di morte. La prima persona a capire fu Eliza Hutton, fidanzata di Brandon, che faceva parte del cast come assistente alla produzione. Lanciò un urlo e si precipitò verso Brandon. Alcuni dietrologi pensano che non si trattò di un incidente, ma di un vero e proprio omicidio

In molti collegano la morte di Brandon all’inspiegabile decesso del padre, Bruce Lee. A detta del figlio, si trattò di un assassinio da parte della mafia asiatica legata alle industrie cinematografiche. Qualcuno invece parla della maledizione della famiglia Lee.

L’esorcista: presenze demoniache sul set

Riguardo al cult dell’horror L’esorcista, si narra che sul set si avvertirono delle vere presenze demoniache. La protagonista Regan, interpretata da Linda Blair, e la madre, interpretata da Ellen Burstyn, subirono vari infortuni e lesioni alla schiena durante le riprese. Ellen rischiò di morire!

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Le macchine da tortura che non conoscevi

Un incendio divampò e divorò quasi tutto il set, tranne la stanza di Regan: l’unica parte della casa che sarebbe servita da quel momento in poi per le riprese. In più, l’attore che interpretava un infermiere, sparò a una giornalista prima dell’uscita del film. Invece, gli attori Jack MacGowran e Vasiliki Maliaros, i cui personaggi muoiono nel film, morirono poco dopo la fine delle riprese.

The possession

Uscito nel 2012, il film horror The possession racconta di una ragazza che, dopo essere entrata in possesso di una scatola maledetta, viene posseduta da un demone.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> La vera storia dell’umanità secondo il libro di Enoch

E pare che durante il film la troupe dovette affrontare molti strani incidenti: luci che esplodevano, vetri che si spaccavano, cortocircuiti. Poi il magazzino andò a fuoco. Secondo gli esperti, tale incidente non aveva spiegazione.

Previous articleNobel: un premio che ha a che fare con il senso di colpa
Next article100 Years: un film che sarà proiettato fra un secolo