Air Yacht della Lazzarini: il catamarano che è anche un dirigibile!

Uno yacht che è anche un dirigibile a elio. O viceversa… Il design studio romano Lazzarini ha presentato al mondo il modello di un gigantesco yacht in grado di volare, grazie all’elio. Si chiama Air Yacht, ed è un ibrido che potrebbe rompere tutti i confini e gli equilibri noti nel design delle imbarcazioni di lusso. La sua propulsione funziona infatti sia sull’acqua che in aria.

Lo yacht dirigibile della Lazzarini (Lazzarini) – curiosauro.it

L’Air Yacht della Lazzarini: un catamarano dirigibile

Negli anni scorsi l’azienda di design italiana Lazzarini ci ha già stupiti con opere incredibili. Tempo fa, presentò per esempio uno yacht a forma di cigno, che raccolse l’entusiasmo di pubblico e addetti ai lavori. Ci ha mostrato la GT Mediterranea, ossia un’imbarcazione di lusso e superveloce con una Ferrari incorporata a poppa. E poi c’era la futuristica Shape, che più che a una barca assomiglia a un’opera d’arte contemporanea… Ora però la Lazzarini sembra voler puntare più in alto. O, per meglio dire, al cielo. Si è infatti inventata uno yacht che è anche un dirigibile.

L’Air Yacht è uno yacht volante a elio compresso. In pratica uno yacht che può essere aviotrasportato. Misura quasi centocinquanta metri ed è un’opera di stile che di certo entusiasmerà ricchi collezionisti, amanti del lusso sfacciato e dell’avventura. Lo yacht è grosso quasi quanto un catamarano ma può volare grazie ai palloni dirigibili gemelli pieni di elio.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Trasporto aereo: rivoluzione nei cieli con H2 Clipper

Questi giganteschi palloni saranno collegati tramite un ponte centrale in carbonio largo dieci metri. Sul ponte troviamo una cabina armatoriale, un’area soggiorno e un’ampia zona pranzo. I bordi esterni del dirigibile presentano cinque cabine con bagno privato ciascuno. Insomma, i possessori dell’Air Yacht potranno portarsi al mare, o in cielo, molti amici…

Come funziona?

Air Yacht… solo per ricconi avventurosi! – curiosauro.it

Dal mare, lo yacht riesce a volare con la propulsione a elio che attiva il moto dei dirigibili. Quando arriva il momento di atterrare, i rotori spostano la posizione dei palloni verso il basso. Ed ecco che arriva la spinta necessaria per atterrare senza intoppi. L’elio è depressurizzato e il sistema di ancoraggio della zavorra lo mantiene stabile sull’acqua mentre viene spinto in avanti a una velocità di 5 nodi.

Tutte le componenti elettriche ed elettroniche dello yacht sono alimentate tramite dei pannelli solari. Anche la propulsione per il dirigibile si basa sull’energia solare. Le batterie ultraleggere immagazzinano energia e la forniscono agli otto rotori elettrici controrotanti sul lato. Per azionare un dirigibile così grande, però, è anche necessaria un’enorme quantità di gas elio. L’Air Yacht riesce a immagazzinare l’elio in alveari a nido d’ape che contengono quasi cinquemila chilometri cubi di elio compresso. In termini pratici, questa imbarcazione può volare per quarantotto ore, senza sosta, a una velocità di sessanta nodi!

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> L’Antartide in pericolo: la terribile minaccia delle specie invasive

Chi volesse avere qualcosina in più, può contattare la Lazzarini per ottenere alcune modifiche. Per esempio, si può aggiungere un eliporto, per chi vuole portarsi dietro l’elicottero. Ah, e poi si può inserire una bella piscina sul ponte. Nel caso in cui il mare fosse poco pulito o troppo agitato.

Previous articleGoogle non è più il sito più visitato al mondo
Next articleRecuperare calore dalla compressione d’aria: l’innovazione rivoluzionaria per le batterie CAES