Arriva il cerotto tecnologico e intelligente | Un bendaggio medico che ti aiuta a guarire

Ecco il cerotto intelligente. Presto ci appiccicheremo addosso una vera e propria rivoluzione tecnologica. Siamo di fronte al dispositivo che cambierà il trattamento delle ferite e il metodo delle medicazioni. Che cosa succede?

Quando un paziente presenta una ferita aperta, sia essa una lacerazione, una piaga da decubito o un’ulcera, è necessario che si sottoponga a costanti e delicati controlli medici, per valutare la situazione della ferita e assicurarsi che il bendaggio non abbia ceduto. Infatti, c’è il pericolo di infezioni, che potrebbero rivelarsi assai dannose per la salute.

Il cerotto intelligente che rivoluziona le medicazioni

Cerotto intelligente
Il nuovo cerotto intelligente – curiosauro.it

Grazie a una nuovo cerotto intelligente, tutto cambierà. Sono stati infatti prodotti dei nuovi bendaggi che faranno risparmiare tempo e denaro ai pazienti, garantendo un alto coefficiente di funzionalità, igiene, protezione e soddisfazione.

Sviluppato dall’IEEE Fellow Ravinder Dahiya e da altri ricercatori dell’Università di Glasgow, il cerotto è un adesivo flessibile con dimensioni di tre centimetri per sei. Può essere utilizzato per coprire una ferita, per proteggerla, per fermare emorragie lievi ed esercitare una pressione per favorire la guarigione di una lacerazione.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Cuprato | trovato il sostituto dei semiconduttori | Abbatterà i costi dell’elettricità

Dov’è la novità? Il bendaggio è provvisto di sensori che misurano la tensione esercitata dal dispositivo sulla pelle e la temperatura del paziente. In più il cerotto è connesso alla rete, in modalità wireless. Ciò significa che queste misurazioni possono essere inviate a degli operatori sanitario tramite un’app per smartphone.

In questo modo, ogni paziente può gestire le proprie medicazioni senza recarsi in ospedale, nella speranza che possa guarire in fretta e senza complicazioni.

Com’è fatto il nuovo cerotto?

Cerotto covid
Il cerotto che diagnostica il Covid – curiosauro.it

Il sensore di questo cerotto intelligente è stato realizzato in polidimetilsilossano trasparente. Si tratta di un polimero organico a base di silicio. Secondo il team di sviluppo, il bendaggio potrà essere utilizzato anche per monitorare la funzionalità respiratoria dei pazienti (saturazione) e persino rilevare i sintomi di Covid-19.

In pratica, in un piccolo cerotto si avranno a disposizione misuratori salvavita, indispensabili per il monitoraggio dei sofferenti.

Previous articleDalla Cina 2 supercomputer quantistici che non hanno rivali
Next articleValgono una fortuna… se le avete, controllate la serie