L’esposizione alle radiazioni di microonde a basso livello (Wi-Fi) è causa di irreversibili danni cerebrali, cancro, malformazioni, aborti spontanei, alterazioni della crescita ossea. E la fascia di popolazione più a rischio è rappresentata in assoluto dai bambini e dalle donne. Detta così non è una cosa bella da sentirsi dire, proprio per quanto è diventato di uso comune il Wi-Fi. Ma la realtà sembra essere questa

Il Professor John Goldsmith, consulente dell’Organizzazione Mondiale della Sanità in Epidemiologia e Scienze della Comunicazione, ha verificato che l’esposizione alle radiazioni di microonde Wi-Fi è diventata ormai la prima causa di aborti spontanei. Ma il dato ancora più allarmante è che nei bambini l’assorbimento di microonde può essere dieci volte superiore rispetto agli adulti, perché il tessuto celebrale e il midollo osseo di un bambino hanno proprietà di conducibilità elettrica diverse da quelle degli adulti a causa del maggiore contenuto di acqua.

Ecco qualche consiglio utile per difendersi da questo problema:

Non fare usare i telefoni cellulari ai bambini, se non in caso di emergenza. Ok gli SMS, ma è meglio ridurre anche quelli.

Utilizzare sempre gli auricolari con cavo (non quelli wireless). Anche l’uso del vivavoce è consigliabile.

In caso di presenza di poca rete o di mancanza di campo, non effettuare chiamate.

Usare il cellulare meno possibile in movimento, in treno e in automobile.

Non tenete il cellulare vicino in fase di chiamata, quando le radiazioni sono più forti. Durante una chiamata le radiazioni emesse sono più forti quindi evitate di accostare il cellulare all’orecchio in questa fase. Aspettate la risposta del destinatario prima di avvicinarvi.

Non tenete il cellulare in tasca dei pantaloni, nel taschino della camicia o nella giacca che indossate. Le radiazioni emesse non sono pericolose solo per il cervello, ma anche per il cuore e gli altri organi.

Cambiate spesso orecchio durante la conversazione e, soprattutto, riducete la durata delle chiamate.

Quando state a casa usate la linea fissa per le telefonate. E se avete un PC e internet (non wifi), usate qualche altro mezzo di comunicazione (Skype) e telefonate VoIP.

Non addormentatevi mai con il cellulare vicino alla testa, ad esempio usandolo come sveglia. Dormire coi cellulari accanto è davvero molto pericoloso per il cervello.

Scegliete sempre modelli che abbiano un basso valore di SAR (tasso di assorbimento specifico delle radiazioni, è specificato nel libretto di istruzioni).