In tre la minacciano e la rapiscono, ma rocambolescamente riesce a salvarsi e tornare a casa. Succede in Inghilterra a Jordan Dinsmore, giovane ragazza bloccata all’ingresso della sua abitazione dopo essere rincasata intorno all’una del mattino. Tre uomini, armati, la costringono a guidare lontano da casa puntandole contro un’arma, obbligandola a fare il pieno a sue spese e minacciandola di stupro una volta raggiunta la destinazione. I tre malviventi non avevano però fatto i conti con la capacità di riflessione della ragazza, che ha saputo tenere il sangue freddo e ripensare agli insegnamenti della madre, anch’essa vicina a subire uno stupro in adolescenza. Il consiglio era quello di recarsi il prima possibile in luoghi affollati in modo da chiedere aiuto, ma vista la situazione disperata, Jordan ha pensato di usare l’istinto. Ha aperto dunque la portiere lanciandosi dall’auto in corsa e abbandonando i tre rapitori al loro destino. Le sue richieste di aiuto hanno allertato diversi passanti ed due dei tre malviventi sono stati successivamente arrestati. Davvero da apprezzare la tempra e la forza della ragazza, che è riuscita a reagire e salvarsi da una situazione che apparentemente sembrava tragica e con poche speranze di uscirne illesa. Un applauso dunque a Jordan e, perché no, anche agli insegnamenti della mamma!