E’ sempre stato definito un clichè quello di uomini alti accompagnati da donne più basse, gli esperti hanno capito che è proprio un fattore biologico  che fa sì che le donne siano più basse degli uomini, tranne in alcuni casi.

Uno studio rivela che è necessario

Uno studio condotto nel 2017, su oltre 8000 partecipanti, ha trovato che c’è una diretta correlazione tra il rapporto tra l’altezza del marito e quella della moglie e la felicità matrimoniale: in altre parole, più il marito è alto rispetto alla propria compagna, maggiore è la qualità della relazione. Gli esperti hanno accompagnato il risultato della ricerca con delle spiegazioni: nel nostro DNA è ancora molto forte l’idea per cui un uomo alto è anche un uomo forte, capace di proteggere maggiormente il proprio nucleo familiare. Non importa quanto sia evoluta la società in cui viviamo, si tratta di un archetipo radicato nella nostra biologia.Nelle coppie che mostrano una differenza di altezze più marcata l’adempimento dei ruoli proteggere e essere protetti è più soddisfacente.

Un altro studio

aggiunge un altro elemento curioso legato all’altezza degli uomini: pare che quelli alti godano molto più probabilmente di una condizione economica migliore. Questo perché è stato visto che i datori di lavoro vedono i dipendenti slanciati più affidabili e capaci. Anche in questo caso, non si tratta di un pregiudizio: è un ragionamento innato che tutti siamo portati a fare e che poi, fortunatamente, moduliamo con la ragione e l’esperienza.

Il fatto che gli uomini alti godano più probabilmente di una condizione agiata finanziariamente si ricollega al concetto di sicurezza: la donna potrebbe avvertire un senso di sicurezza economica, oltre che fisica, con un compagno più alto di lei.