Oramai è ufficiale, ecco qual’è l’alimento più cancerogeno e che consumiamo tutti molto spesso…

Secondo ricerche  effettuate sugli alimenti è scaturito che uno dei prodotti maggiormente cancerogeni sono le patatine fritte, sono state controllate le confezioni delle più importanti marche che ci siano in commercio ed il risultato è abbastanza inquietante.

Nei campioni analizzati il 50% è risultato essere contaminato da acrilammide una sostanza potenzialmente tossica e secondo alcuni anche cancerogena.

Si tratta, di una sostanza che si forma in seguito alla cottura ad alte temperature e si sviluppa durante i processi di frittura, di cottura al forno o alla griglia, come conseguenza di specifiche reazioni chimiche che coinvolgono gli zuccheri e gli amminoacidi. Diversi studi hanno evidenziato che non solo l’acrilammide, ma anche il suo prodotto metabolico principale, ossia la glicidammide, possono avere carattere neurotossico, genotossico e cancerogeno.

Oltre alle patatine anche moltissimi altri prodotti possono subire questo tipo di contaminazione, e tra questi ricordiamo tutti i bastoncini di pesce o ripieni di vario genere, nonché anche il caffè a causa della tostature dei chicchi, ed anche vari tipi di biscotti e pasticcini.