tiroide

La tiroide è una parte del nostro corpo da preservare. Diverse sono le patologie che possono sorgere in qualsiasi momento se non si presta la dovuta attenzione, ed alcuni sono anche complicati da individuare ad una prima osservazione. Tra i più comuni c’è un senso di torpore prolungato, ma questi effetti comunque non necessariamente indicano delle gravi situazioni. Più semplicemente la nostra tiroide potrebbe soltanto non funzionare come dovrebbe. Quando questo accade, andiamo incontro a degli squilibri ormonali. Sapete cos’è l’ipertiroidismo? È la tendenza della nostra tiroide nel produrre ormoni in eccesso. Viceversa l’ipotiroidismo avviene quando gli stessi sono in numero insufficiente. Le patologie tiroidee comunque non si possono prevenire, ma se impariamo a riconoscerne i sintomi sapremo proteggerci al meglio se dovessimo essere interessati da un caso del genere.

Tiroide, impariamo a conoscere sintomi e casi di possibile rischio

Anzitutto è importante sottoporsi a frequenti controlli. Riprendiamo il caso dell’ipertiroidismo: i soggetti più inclini a ciò sono tendenzialmente donne, over 60 oppure reduci da una gravidanza recenti, già sofferenti di una malattia autoimmune, con casi passati di parenti affetti da patologie tiroidee, inclini a consumare troppo iodio. L’ipotiroidismo invece interessa soprattutto il sesso femminile, gli under 60, sempre una storia familiare di altri consanguinei soggetti a patologie della tiroide, acquisizione di litio e squilibri durante o dopo la gravidanza. Alcuni sintomi possono essere la depressione, l’intolleranza al freddo o variazioni troppo repentine del proprio peso.