Pesce, che passione! Ogni giorno mangiamo carne, il pesce lo conserviamo spesso per occasioni speciali. Più pregiato, più costoso e, se cucinato bene, davvero prelibato!

C’è però un rischio enorme, ancorché raro, per chi mangia pesce: le famose “spine”, ovvero le lische che possono restare anche dopo una pulizia accurata. Ingerire una spina può essere fastidioso ma anche molto molto pericoloso, se si mette di traverso. Fra i rimedi più diffusi c’è l’acqua salata, che fa da “tsunami” spingendo la lisca a scendere meglio, o l’olio d’oliva che lubrifica l’esofago. Anche il pane o le banane possono essere utili, ma provate anche un marshmallow: la tipica caramella spugnosa americana è abbastanza gommosa da trascinare con sé la spina. E se proprio non ci riuscite… provate l’aceto! Non sarà piacevole, ma bere aceto diluito in acqua è forse il metodo più efficace di tutti. Provare per credere, se proprio non siete riusciti in altro modo…