Al giorno d’oggi permettersi di comprare una casa o di pagarne l’affitto non è purtroppo per tutti. I prezzi spesso e volentieri esorbitanti e la crisi economica hanno reso ardua la vita tanto dei compratori quanto dei venditori, ma da qualche anno a questa parte vanno molto di moda i monolocali minuscoli. A Parigi per esempio vengono chiamati “Studio” e sono di fatto delle stanze singole (a volte anche di meno di 20 mq) riadattate per permettere ad una singola persona di poterci vivere regolarmente, con tanto di bagno, cucina e letto incorporate. L’affitto non è certo a buon mercato, ma è immensamente più basso rispetto ai normali appartamenti e non a caso questi “studio” vengono occupati per la quasi totalità da studenti. Questa pratica di ottimizzare gli spazi e ridurre i costi ha preso piede un po’ in tutto il mondo e persino in Svezia, dove è diventata famosa la casa che vedete in queste immagini. A differenza degli “studio” non si tratta di un appartamento ma di una “mini-villetta” di soli 22 mq sita al centro del quartiere Nacka di Stoccolma e immersa nella natura. Come potete vedere, la casa per quanto piccola è provvista di ogni comfort: basta adattarsi!