Lo stress da lavoro è una delle cause di malessere più diffuse sul pianeta. E la colpa spesse volte non è del capo ma dei nostri colleghi.

Lo stress da lavoro è senza dubbio una delle condizioni più diffuse che ci siano. Possiamo inquadrare tale situazione nell’ambito delle cosiddette patologie moderne, legate alle dinamiche frenetiche e senza sosta che la vita di tutti i giorni comporta nei paesi sviluppati. Si sta a casa soltanto per dormire, e per il resto in tanti passano la giornata in ufficio, in cantiere, in magazzino.

Questo per 6 giorni alla settimana, nel migliore dei casi. Ma non è soltanto l’opprimente tram tram quotidiano a pressarci. Anche i rapporti col capo e con i colleghi possono influire in negativo. Di solito, quando si pensa alle relazione interpersonali sul posto di lavoro, si inquadra proprio il ‘boss’ come primo fattore di negatività, quando le cose non vanno.

Invece dei ricercatori dell’università israeliana di Tel Aviv hanno dimostrato, dopo accurate osservazioni, che ad essere nocive più di tutte sono le frizioni con i colleghi. Anche quando all’apparenza tutto va bene, in realtà le cose starebbero diversamente.

Stress da lavoro, spesso la colpa è dei cattivi rapporti coi colleghi

Uno studio durato 20 anni e fatto di monitoraggio costante su 820 professionisti appartenenti a vari ambiti lavorativi e di tutte le età ha portato ad affermare ciò. Ogni anno questi soggetti venivano interpellati circa il loro stato di salute e di felicità. Coloro che erano maggiormente sottoposti a stress da lavoro erano anche quelli più facilmente soggetti a malattie cardiovascolari ed altre brutte condizioni.

La causa spesso era da additare a cattivi rapporti o mancata collaborazione coi colleghi. Il capo è essenzialmente una figura marginale nell’ambito quotidiano, non essendo sempre presente oltre che di livello diverso. Invece da un collega ci si aspetterebbe solidarietà, aiuto.

Ma quando questi sentimenti mancano, è chiaro che l’umore, e poi a lungo andare anche la salute, ne risentono. Al contrario, quando nel gruppo lavorativo si viene a creare armonia, si vive meglio e più a lungo, sempre in base a quanto posto in evidenza da questo studio.