Mangiare tanto e non ingrassare è forse il desiderio nascosto di molti di noi.

I ricercatori di un’Università del Texas e di una dell’Australia hanno scoperto che il gene chiamato RCAN1 interviene sui processi metabolici e sulla produzione di calore corporeo; “disattivando” l’azione del gene, i topi da laboratorio diventano immediatamente resistenti a guadagnare grasso indotto dal cibo. Era come se i loro corpi subissero una ricarica energetica che faceva bruciare loro più calorie.

Al momento gli esperimenti sono stati eseguiti sono su topi di laboratorio ma il professor Damien Keating ha dichiarato che: “Sviluppare una pillola che abbia come obiettivo il gene RCAN1 potrebbe portare ad una perdita di peso”.

Il farmaco che stiamo sviluppando farebbe bruciare molte più calorie anche quando una persona è ferma. Significa che il corpo accumulerebbe meno grasso, senza la necessità di ridurre il cibo o di aumentare l’esercizio fisico”.

Quando e se sarà disponibile questa “pillola magica” sarà ovviamente somministrata solo a chi ha davvero bisogno, come persone fortemente obese o a rischio di malattie.