vigili del fuoco salvini

I Vigili del Fuoco contro Salvini: “Non indossi la nostra divisa”

Matteo Salvini deve affrontare le ire dell’Usb Vigili del Fuoco. Il corpo nazionale dei pompieri diffida il ministro dell’Interno dall’apparire in pubblico con la loro divisa.

Altra brutta gatta da pelare per Matteo Salvini. Il ministro dell’Interno e vicepremier in carica infatti viene fatto bersaglio dell’ennesima critica. Come se non bastassero le polemiche innescate dalle idee politiche del leader della Lega.

Da sempre in pratica molte situazioni hanno reso Salvini inviso a diversi esponenti anche del mondo cattolico negli ultimi tempi (alcuni preti hanno fatto riferimento a Gesù come primo immigrato della storia.

Questo ricordando quanto sia importante e doveroso per un cristiano dare accoglienza a chi fugge dalla propria patria). Ora Salvini viene messo nel mirino da coloro  i quali mai si sarebbe immaginato di dover fare da bersaglio.

Salvini, arriva la denuncia dei Vigili del Fuoco

Si tratta del sindacato dei Vigili del Fuoco. Il movimento che riunisce tutti i pompieri d’Italia ha inviato una diffida al leghista affinché non si mostri più pubblicamente con indosso la loro divisa ufficiale.

“Onde evitare che si proseguano atteggiamenti lesivi all’immagine del ministero, bloccate immediatamente questo uso improprio che sta generando azioni estemporanee da parte di chi crede che tutto vale e la legge non vada rispettata”.

I Vigili del Fuoco non vedono di buon occhio le uscite in pubblico di un individuo che a tutti gli effetti non fa parte del loro corpo. E quella di Salvini sarebbe anche una violazione della legge. Con in particolare la trasgressione di quello che è l’art. 498 del Codice Penale.

Secondo lo stesso “chiunque, fuori dei casi previsti dall’articolo 497 ter, abusivamente porta in pubblico la divisa o i segni distintivi di un ufficio o impiego pubblico, o di un Corpo politico, amministrativo o giudiziario, ovvero di una professione per la quale è richiesta una speciale abilitazione dello Stato […]  è punito con la sanzione amministrativa pecuniaria da 154 euro a 929 euro”.

Salvini ufficialmente diffidato dai Vigili del Fuoco

L’Usb, Unione sindacale di base dei Vigili del Fuoco, esprime quindi in maniera ufficiale le distanze da questo comportamento. Atteggiamento più volte tenuto da parte del ministro dell’Interno. Che ha fatto la stessa cosa in altre occasioni anche mostrandosi con abiti ufficiali della Polizia di Stato.

La legge vieta tale atteggiamento in quanto potrebbero venirsi a creare situazioni di disguido tra ufficiali ed addetti ai lavori veri e propri e semplici cittadini che invece utilizzano indebitamente le divise ufficiali.

Il coordinatore dell’Usb Vigili del Fuoco, Costantino Saporito, coordinatore del sindacato, nella nota di denuncia a Salvini utilizza anche la provocazione. “O la smette, oppure al contrario, vada pure avanti. In questo modo racimoleremo abbastanza entrate sotto forma di multe per assicurare a tutto il nostro comparto un congruo rinnovo contrattuale”.

Ed il leghista, che ogni volta ha sempre replicato alle repliche molto spesso a mezzo social, questa volta non ha ancora risposto.