Sono stati ritirati alcuni lotti di alcuni farmaci per la pressione alta per uno scambio all’interno delle confezioni. Scopriamo quali sono.

farmaci ritirati ipertensione

Quali farmaci per l’ipertensione sono stati ritirati

L’Agenzia Italiana del Farmaco ha pubblicato sul proprio sito, il 12 Agosto, un comunicato dove indicava quali medicinali per la pressione alta e per gli scompensi cardiaci devono essere ritirati dal mercato.

Si legge che riguardano il lotto n 190125 di Luvion 100 mg capsule, con scadenza Giugno 2022, e  il lotto n 190125 di Prinivil 5 mg compresse sempre con scadenza Giugno 2022.

Il ritiro del lotto è stato effettuato a seguito della segnalazione della società produttrice, AIC Neopharmed Gentili, dove nelle scatole di Prinivil da 5 mg all’interno sia il blister,  il foglio illustrativo ed anche il bollino portavano la dicitura del Luvion da 100 mg capsule.

L’agenzia Italiana del Farmaco comunica che i lotti sono stati venduti nel periodo che va dal 17 luglio al 31 luglio 2019.

Viene fatta comunicazione di controllare le scatole, per gli utilizzatori ,e nel caso il lotto sia quello indicato nel comunicato stampa, di sospendere l’utilizzo e di recarsi dal proprio medico curante per una nuova prescrizione.

A cosa servono il Luvion ed il Prinivil

  • Luvion fa parte dei diuretici risparmiatori di potassio, antagonista dell aldosterone e viene prescritto in caso di ipertiroidismo primario e secondario e di ipertensione arteriosa.
  • Prinivil contiene al suo interno il principio attivo del lisinopril. Fa’ parte degli inibitori dell enzima di conversione dell angiotensina. E’ indicato sia nei casi di ipertensione che in quelli di scompenso cardiaco, insieme ad atri farmaci, ed infine può aiutare in casi di insufficienza cardiaca.

Questi farmaci permettono la dilatazione dei vasi sanguigni per poter far scorrere più velocemente il sangue e ridurre il lavoro del cuore per inviarlo in tutto il nostro corpo.

Quindi si rinnova il consiglio di verificare bene il lotto, se lo utilizzate voi o qualcuno di voi, per evitare problematiche alla vostra salute.