Ansia e attacchi di panico, la malattia del terzo millennio. Le cause che possono scatenare questi spiacevoli inconvenienti sono le più disparate, ma la maggior parte sono riconducibili allo stress eccessivo. Chiunque abbia mai provato a soffrire di ansia o di attacchi di panico potrà confermare quanto a disagio ci si sente finchè non passa: battito accelerato, sudorazione, fiato corto. Quando si è colpiti da ansia o panico si perde lucidità e si fatica a mantenere il controllo del proprio corpo e, soprattutto della propria mente. Se soffrite di ansia o di attacchi di panico niente paura, ecco tre consigli che vi aiuteranno a superare molto più velocemente i momenti di crisi.

Respirare profondamente. Se invece l’attacco è già in corso, cercate di mantenere la lucidità e di fare respiri molto profondi. Mettete una mano sul petto per sentire il respiro e cercate di effettuar questa operazione molto lentamente, sfruttando il diaframma per incamerare ed espellere aria.

Praticare yoga. Da secoli lo yoga è di grande aiuto tanto per il corpo quanto per la mente. La posizione pranayama in particolare è molto indicata per controllare la respirazione e di conseguenza contrastare stati d’animo non piacevoli. Per farlo mettete il pollice sulla narice destra e l’anulare sulla sinistra. Usate le due dita per chiuedere alternatamente le narici e respirare con quella libera.

Acqua fredda sul viso. Questo rimedio funziona soprattutto come forma di prevenzione: quando sentite che un attacco di ansia o di panico sta arrivando, chiudete gli occhi e spruzzatevi dell’acqua gelata in faccia. Il freddo rilasserà i nervi e fungerà da calmante.