Alcune parti del nostro corpo sono superflue e probabilmente in futuro scompariranno. O, almeno, questo è ciò che Charles Darwin, afferma nel primo capitolo del suo libro “L’origine dell’uomo e la selezione sessuale”. Chissà che, tra 500 anni, alcune parti del nostro corpo non esisteranno più.

Dita dei piedi

Le ricerche hanno rilevato che l’essere umano, per mantenere l’equilibrio, utilizza principalmente la parte centrale del piede. Un tempo le dita dei piedi servivano ai nostri antenati per mantenere il corpo in posizione eretta, ma con l’evoluzione, il bilanciamento si è spostato verso l’interno della pianta del piede. Le dita dunque sarebbero di fatto “superflue”.

Tubercolo di Darwin

Ovvero, le piccole pieghe presenti sul bordo dell’orecchio,  caratteristica che appartiene a molte persone. E’ un “residuo” del prolungamento delle orecchie di molti mammiferi e in principio aiutavano ad avere una migliore percezione dei rumori disturbanti. Ma, oggi non servono più.

Capezzoli maschili

Nelle prime fasi dello sviluppo fetale, il bambino è senza sesso e generalmente non dotato di capezzoli, che si formano in seguito sia che si tratti di un maschio, sia di una femmina. A causa della bassa produzione di prolattina, però, l’uomo non produce latte e dunque i capezzoli sono inutili.

Setto nasale

Delle volte, poiché bloccato o deviato, crea problemi alle persone. In realtà, le membrane delle mucose, piene d’aria, presenti nella cavità nasale, sono superflue e se non ci fossero, il peso complessivo della testa sarebbe minore, perché nessun osso si svilupperebbe in questa zona.

Denti del giudizio

Ai nostri antenati i denti del giudizio servivano per masticare correttamente alimenti di origine vegetale, ma oggi, tuttavia, non sono più utili per fare ciò e nella maggior parte dei casi vengono rimossi chirurgicamente. In futuro dunque potrebbero sparire del tutto dalla nostra dentatura.

Muscoli dell’avambraccio

Si estendono dal gomito al polso, e sono presenti sul corpo del solo 11% degli esseri umani. Sono un buon supporto per chi fa arrampicate o pattinaggio, ma, per la maggior parte della popolazione, si tratta di una parte della muscolatura praticamente inutile.

Costole

Le cosiddette “costole cervicali” appartengono solo all’1% degli esseri umani e, a volte, sono presenti solo da un lato. Recano problemi alle arterie e ai nervi, e sarebbe decisamente meglio non averle.

Alcuni peli del corpo

Le sopracciglia, in teoria, dovrebbero impedire che il sudore penetri nei nostri occhi, ma questi peli non assolvono a nessun’altra funzione. Sono solo una caratteristica estetica, spesso e volentieri un’arma di seduzione, dell’essere umano moderno.

Coccige

L’ultima sezione della colonna vertebrale era, un tempo, la coda dei mammiferi e serviva loro, come agli altri animali, per comunicare e mantenere l’equilibrio, ma oggi, per l’essere umano, si tratta di un elemento assolutamente inutile, quindi se ne potrebbe fare tranquillamente a meno.