Era la ragazza più bella della scuola. Amy Thomson era la più popolare, le piaceva uscire con gli amici ed era corteggiata da tanti ragazzi. Un’adolescenza felice che però è diventata tragedia durante una festa. Quella sera qualcuno le offre una pillola piena di polvere bianca. È solo ecstasy, le dicono, quindi non preoccuparti. Amy ed altri tre amici assumono la droga, collassano e arriva il black out. L’ambulanza li soccorre immediatamente. Per i tre amici arriva il risveglio, Amy invece cade in coma e il suo cervello ne esce terribilmente danneggiato. In ospedale, sua madre e sua cugina Kayla temono il peggio. Vogliono solo che la loro allegra e amorevole Amy torni indietro. Dopo qualche giorno Amy si sveglia, ma non è più la stessa. Difficilmente riesce a parlare, la sua pronuncia è come impastata e non riesce più a muoversi. Da quel giorno sarà sempre su una sedia a rotelle. La cugina Kayla pubblica così un video di Amy su YouTube. Mostra cosa può fare una sola pillola a un’adolescente che era così bella e vitale. In pratica la pillola ha bruciato il cervello della ragazza. Le indagini intanto sono proseguite e una donna e un uomo sono stati arrestati per aver venduto droga contaminata agli adolescenti. Il video di Amy serve a mettere in guardia sulle droghe