La placca dentale, o tartaro, è quella sostanza formata da dall’interazione dei batteri con i residui di cibo rimasti nella nostra bocca e più precisamente su denti e gengive.

Ma il tartaro è da combattere non solo per un fattore estetico ma anche e soprattutto per un problema di salute poiché può sfociare in una carie.

Oltre alla solita raccomandazione di rivolgersi ad un dentista esperto, esistono diversi rimedi naturali che ci aiutano a combatterlo. Eccone alcuni:

1. Bicarbonato di sodio

Il bicarbonato di sodio è miracoloso e purifica perfettamente i denti. Applicalo sullo spazzolino e usalo come dentifricio per sbarazzarti del tartaro. Tuttavia, devi fare attenzione: la soda potrebbe graffiare lo smalto dei denti e le gengive.

2. Bicarbonato di sodio e aloe vera

Prepara una soluzione con bicarbonato di sodio e aloe vera e utilizzala per lavarti i denti.

3. Buccia d’arancia

Sfregando una buccia d’arancia sui denti e le gengive contrasterai il tartaro ostinato.

4. Semi di sesamo

Un ottimo modo per trattare il tartaro è masticare semi di sesamo crudo.

5. Carote e sedano

Masticare le carote e il sedano aiuterà a eliminare il problema grazie alla consistenza di queste verdure.

6. Olio di cocco

L’olio di cocco è un ottimo rimedio, poiché contiene acido laurico, che ha proprietà antinfiammatorie e antimicrobiche.

7. Guaiava

Sia i frutti che le foglie di guaiava sono notevoli agenti antiplacca. Hanno anche proprietà antinfiammatorie e analgesiche e aiutano a ridurre gonfiore e dolore alle gengive.

Al fine di prevenire malattie al cavo orale, la placca dentale dovrebbe essere trattata con regolarità. Non lasciare che i batteri si riproducano nella bocca e si nutrano di cibo e bevande.