Spesso i problemi di tiroide sono sottovalutati o addirittura non diagnosticati.

La tiroide è una ghiandola, situata nel collo, che ha il compito di regolarizzare la produzione degli ormoni tiroidei, responsabili del controllo del ritmo di molte attività svolte dal nostro corpo.

I problemi principali di tiroide sono: ipertiroidismo e ipotiroidismo.

Con l’ipertiroidismo si registra un’aumento dell’attività della tiroide che si traducono in sintomi come: insonnia, nervosismo e perdita di peso.

LEGGI ANCHE —> Diletta Leotta alla partita non indossa l’intimo e si vede tutto dal vestito-FOTO

LEGGI ANCHE —> Miriam Leone posta una foto in costume dove si vede anche qualcosa di troppo (FOTO)

LEGGI ANCHE —> Alessia Marcuzzi: “lato b” in primo piano con l’intimo leopardato-FOTO

L’ipotiroidismo, invece, si verifica quando abbiamo uno scarso funzionamento della tiroide e i sintomi più comuni sono: pelle secca, costipazione, depressione, aumento di peso, perdita di capelli.

Effettuare il test del termometro

Il Dott. Jacob Teitelbaum raccomanda di effettuare un semplice test casalingo per vedere se si hanno problemi alla tiroide. Questo perché la temperatura del nostro corpo può essere indicativa di fari fattori. Ecco come effettuare il test del termometro:

1 – Scuotete il termometro e assicuratevi che non mostri una temperatura superiore ai 35 gradi Celsius.

2 – Andate a dormire e lasciate il termometro sul comodino accanto al letto.

3 – Il giorno seguente, appena svegli, mettete il termometro sotto alle ascelle.

4 – Lasciatelo lì per 10 minuti e dopo toglietelo.

5 – Se la temperatura corporea è compresa tra 36,5 gradi Celsius e 36,8 gradi Celsius, la vostra tiroide funziona correttamente.

6 – Se la temperatura corporea è superiore ai 36,5 Celsius, potreste soffrire di ipotiroidismo.

7 – Se la temperatura corporea è superiore ai 36,5 gradi Celsius e se non si hanno infezioni in atto, potreste soffrire di ipertiroidismo.