peste cani prateria

I cani della prateria in Colorado stanno portando con se il virus della peste – FOTO: screenshot

Negli Stati Uniti sta circolando il virus della peste, la malattia che nel corso dei secoli ha fatto milioni di morti. ‘Colpevoli’ i cani della prateria.

Le autorità statunitensi ed i principali organismi sanitari sono in allerta a causa del batterio della peste. Sorprende il dover apprendere che tale malattia sia ancora in circolazione. Specialmente in quello che è il Paese guida del mondo, in cui le condizioni igieniche e di protezione contro rischi simili dovrebbero garantire una efficienza del 100%.

Eppure la peste c’è su suolo americano, e questo a causa di alcuni cani della prateria presenti in branchi alquanto corposi. La loro presenza è stata segnalata nello stato del Colorado. Ed anche se non sono ancora avvenuti casi che hanno coinvolto delle persone, le autorità sanitarie di quell’area hanno comunque voluto diffondere una nota ufficiale in proposito.

LEGGI ANCHE –> Plastica monouso, presto sparirà dai nostri supermercati

Peste, il virus si trova nelle pulci di alcuni cani della prateria

In essa si informa la popolazione che alcune zone della periferia di Denver, la capitale del Colorado, sono state interdette al passaggio dei civili allo scopo di poter mettere in atto una decontaminazione. Gli esperti hanno rilevato la presenza del batterio Yersinia Pestis. Esso è responsabile della peste, e negli Stati Uniti viene individuato con una media di circa 10 casi all’anno negli esseri umani.

Il batterio è veicolato dalle pulci che infestano i cani della prateria. Sempre le autorità informano di aver trattato a dovere soprattutto l’area che sorge a non poca distanza dall’aeroporto. Ma sono ancora riscontrabili tracce di presenza di animali colpiti da queste pulci infette in alcune parti del territorio abitualmente scelte dai campeggiatori. L’attenzione da parte delle autorità competenti è massima e niente viene lasciato al caso.

LEGGI ANCHE –> Amazzonia, cosa fare per aiutare la foresta ed il pianeta da casa