Lo straordinario gesto di un immigrato, percorre 10 chilometri per restituire il cellulare.

Un 30enne nigeriano immigrato in Italia testituisce ad una ragazza il cellulare che  aveva smarrito in treno.

 

Lo dovevo fare“, queste le parole del nigeriano immigrato in Italia dopo aver ritrovato su un treno uno smartphone che una sconosciuta aveva smarrito

Dopo aver ricevuto la telefonata della ragazza proprietaria del cellulare, che si era accorta di aver smarrito il telefono solo una volta giunta a casa, il 30enne infatti non ha esitato a riconsegnarglielo viaggiando però per oltre dieci chilometri con l’unico mezzo che aveva a disposizione: le gambe.

A raccontare la storia, è stato il padre della ragazza che  su Facebook ha voluto ringraziare pubblicamente il 30enne Tom senza nascondere la sua commozione

“Grazie Tom, grazie al ragazzo nigeriano, solo e senza lavoro, dall’italiano incerto quanto il suo futuro (e glielo auguro comunque glorioso), che ha trovato in treno il cellulare di mia figlia e, pur di riportarglielo, s’è fatto Incisa-Rignano a piedi, non avendo altri mezzi”, ha scritto l’uomo, aggiungendo: “Ha detto lo dovevo fare come se fosse l’unico scopo di tutta la sua vita”