Novità importanti, per la patente di guida, con la bastonata dell’Agenzia delle Entrate per chi deve prenderla e che riguarderà tutti.

patente di guida la stangata

Patente di guida: la stangata sul costo

La patente di guida, sembra che costerà circa il 22 % in più per l’Iva, e questo si farà sentire sul portafoglio di tutti, dando vita ad un ulteriore colpo.

La novità riguarda chi deve prendere la patente di guida per la prima volta e non solo, perché le scuole guida dovranno versare l’Iva sulle lezione che effettuano gli inscritti, cosa che prima non veniva fatta.

Perché aumenta il costo

Sicuramente quando si parla di aumenti non è mai piacevole, specialmente se il costo per prendere la patente di guida non è proprio a buon mercato.

Ma se l’aumento arriva direttamente dal’Agenzia delle Entrate, non c’è molto che possiamo fare.

L’aumento riguarderà le lezioni che le scuole guide offrono ai loro iscritti e l’aumento che è stato preannunciato è anche retroattivo a partire dal 2015 in poi.

Quindi se avete preso la patente da questo anno in poi dovrete corrispondere l’Iva del 22%.

Sarete contattati direttamente dal’autoscuola che vi indicherà come poter ottemperare al versamento, ed a quanto ammonta la cifra da saldare.

Anche le autoscuole, non sono particolarmente favorevoli a questo aumento che li toccherà nel vivo delle proprie attività commerciali.

L’agenzia delle Entrate comunica che non saranno applicati alcun tipo di interesse o di sanzioni . Tutto questo è relativo ad una sentenza della Corte di Giustizia della Comunità Europea.

Tutte le scuole guida vedranno questo cambiamento da adesso in poi, passando da esenti all’Iva ad imponibile, con il diritto alla detrazione, in base ai servizi dell’attività.

Questo diritto, delle autoscuole, viene spiegato con la circolare 1/E/2018 , dove si evince come si può esercitare tramite la dichiarazione integrativa.

Quindi se avete preso la patente a partire dal 2015 in poi aspettatevi una telefonata dalla vostra autoscuola con il costo che dovrete saldare.