Pasta italiana sotto accusa. Quella prodotta nel nostro Paese conterrebbe metallo! Scatta l’allerta in tutta Europa!

Pasta

Pasta italiana sotto accusa! Quella di un marchio e prodotta nel nostro paese conterrebbe una percentuale di metallo. L’allarme è stato lanciato dalla Germania dove è alto il consumo di pasta italiana. Che si sa, viene esportata in tutto il mondo rappresentando un vanto e una inimitabile peculiarità per il nostro Paese. Ma questa storia della presenza di metallo ha mandato in tilt i consumatori che adesso si pongono tante domande.

Nella giornata di ieri scattato l’allarme come detto dalla Germania. In particolar modo dalla catena tedesca di supermercati Rewe. Il metallo sarebbe contenuto all’interno del ripieno della pasta fresca. Che ovviamente viene prodotta il Italia. Nello specifico si apprende che si tratta di una pasta girasoli alla salvia di zucca. Marchio Fine World Rewe. Il formato è quello di 250 grammi.  

Una notizia che in poche ore ha fatto il giro del mondo mandando in ansia anche i consumatori italiani. Inammissibile che ci siano dei rischi sulla che rimane tra i principali prodotti consumati non solo sul nostro territorio ma probabilmente in tutto il mondo.

–> Leggi anche Milly Carlucci, la confessione sui programmi televisivi: “Sono bulimica”

Pasta italiana

Ma di quale casa produttrice italiana si tratta? Il marchio è “Gusto di casa” e la scadenza del prodotto è del 22 dicembre 2019. L’azienda è di Verona, precisamente di San Giovanni Lupatolo. Dati i dettagli precisi si sono rassicurati i consumatori che si sono resi conto che non si tratta di un allarme generale. Ma soli di un marchio in particolare.

Adesso si dovrà capire come agire con i prodotti sul mercato ed eventualmente a provvedere nel ritiro. L’allarme è scattato a causa della presenza di un metallo all’interno della pasta. Una sorta di metallo morbido che in qualche modo è finito all’interno del ripieno. Scatteranno i controlli, in attesa di una risposta ufficiale dalla casa produttrice italiana. Magari fornendo delle spiegazioni anche sui possibili ed eventuali danni alla salute per chi ha mangiato la pasta.

–> Leggi anche È giusto o sbagliato che i bambini credano in Babbo Natale

Al momento nessuna nota ufficiale sull’accaduto. Si aspetteranno le prossime ore per capire gli sviluppi. Intanto tirano un bel sospiro di sollievo le migliaia di consumatori di pasta.