Orche avvistate al largo del porto di Prà. Si tratta di un evento raro ed eccezionale

Orche

Orche avvistate al Largo del porto di Prà a Genova. Nello specifico si tratta di tre orche, fenomeno che rappresenta una rarità. Un vero e proprio evento eccezionale per le acque italiane. L’avvistamento risale a due giorni fa, ed’è stato fatto da un pescatore del posto. La notizia è stata riportata dal quotidiano di Genova Il Secolo XIX. Si apprende che l’uomo ha fatto la sorprendente scoperta una volta a largo e dopo aver spento i motori della sua imbarcazione.

Stupefatto dalla scoperta il pescatore, che si trovava nei pressi della diga di Voltri, ha cominciato a scattare delle foto ai tre mammiferi per poi diffondere la notizia. Immagini che ovviamente hanno avuto grande risalto per lui, con tanti consensi piovuti dai social che rimangono il primo mezzo di diffusione in molti casi. Ma quello che ad oggi non si riesca a capire è come mai le orche siano arrivate nelle acque italiane.

–> Leggi anche Anello nuziale perso in escursione. Ritrovato con un messaggio su Facebook

Una madre con un piccolo e un secondo adulto spinti in Italia forse dai cambiamenti climatici

Orche

Come detto quello della comparsa delle Orche in Italia è un fenomeno molto raro. A dir poco inusuale anche per il periodo in cui sono state avvistate. Si teme per questo motivo che i cambiamenti climatici in atto stiano portando a fenomeni mai capitati in precedenza. E il nostro territorio da qui ai prossimi anni non sarà è esente da queste novità.

–> Leggi anche Gianna Nannini si sposa con Carla. Nozze a Londra per tutelare la figlia

Si tratta di mammiferi appartenenti alla famiglia dei cetacei odontoceti, ed’è consueto vederli nelle acque dell’oceano. Non certo in quelle italiane o del mediterraneo. Anche perchè si cibano di altri mammiferi. Cambiamenti climatici che proprio in questi giorni sono posti sotto l’attenzione delle principali potenze mondiali. L’inquinamento la causa principale di questi cambiamenti. E non sorprende a questo punto che anche sulle nostre coste possano apparire specie animali mai viste in precedenza.