Altro che Lady Diana: per Meghan Markle l’ingresso nella famiglia reale si sta rivelando molto più complicato del previsto. Pettegolezzi, polemiche e qualche frase davvero sgradevole. Il problema principale di Meghan resta la sua sorellastra Samantha Grant, 53 anni, che è evidentemente a caccia di visibilità e non perde occasione di sparare sulla Markle: “Non la sento dal 2014 e si è completamente disinteressata alla famiglia.
Penso che fosse davvero molto impegnata. Se puoi spendere 75mila euro per i vestiti, puoi spenderli anche per aiutare tuo padre malato e in bancarotta”, ha detto Samantha al Mirror. Poi però la donna ha fatto una parziale marcia indietro quando si è parlato del possibile matrimonio di Meghan: “Spero mi perdoni per le mie parole.
E’ chiaro che sono offesa e che lo sarei ancora di più se non mi invitasse al matrimonio, ma è il suo giorno ed è giusto che sia lei a decidere”. Ma Meghan sembra aver già deciso: della sua famiglia potrebbe esserci soltanto sua madre, Doria Radlan.
A rincarare la dose e a fomentare le polemiche, poi, ci ha pensato Jo Marney la fidanzata di un politico dell’Ukip, partito inglese di estrema destra, Henry Bolton. Le parole della Marney faranno discutere parecchio: “E’ una nera senza cervello, il cui seme contaminerà la famiglia reale aprendo le porte a un re di colore”.
Frasi shock, che le sono costate l’espulsione dal partito e le voci di dimissioni da parte del suo compagno.
Per chiudere in bellezza ci si mette anche la futura cognata: Kate Middleton infatti si sarebbe detta infastidita dalla famiglia di Meghan, forse anche perché teme di perdere terreno agli occhi della regina madre e dei sudditi: Meghan Markle infatti sembra aver già conquistato i favori della regina e sui tabloid già si parla di lei come la nuova Grace Kelly. “E’ lei la vera principessa del popolo”, si dice in giro. E la mente torna subito all’indimenticabile Lady D.